5 bellissimi musei di Lisbona che non devi assolutamente perderti

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Stai per viaggiare in Portogallo e stai cercando informazioni su cosa vedere Lisbona?

Bene, in questo post ti racconto la mia esperienza e qualche trucchetto per visitare i musei di Lisbona più belli ed interessanti.

Ma prima devo dirti una cosa!

Si, perché a dir la verità, i musei di Lisbona mi hanno lasciato un po’ interdetta. La maggior parte sono molto piccoli, ed il numero delle sale è piuttosto ridotto.

Se da un lato questo ti lascerà spiazzato, dall’altro è sicuramente un bene perché avrai la possibilità di visitarli velocemente. Alcune volte infatti sono piuttosto timorosa nell’affrontare i musei importanti come il Louvre a Parigi, i Musei Vaticani o i Musei Capitolini, perché ci sono talmente tante cose belle da vedere, che ad un certo punto non so più dove guardare.

A Lisbona, invece, i vari capolavori sono sparsi tra diversi musei quindi, per vederli tutti, dovrai fare un piccolo tour e avrai bisogno di un po’ di tempo. Questo però vuol dire che potrai concentrarti solo sulle opere che realmente ti interessano, e scegliere accuratamente solo i musei di Lisbona che vuoi visitare davvero.

Ovviamente la qualità delle opere esposte è altissima e vi sono conservati splendidi capolavori.

Ma quali sono i musei di Lisbona più interessanti?

Te lo rivelo tra poco!

Si parte!

Cose da fare a Lisbona

Qualche dritta per visitare i musei di Lisbona

Risparmiare con la Lisbona Card

Se vuoi visitare i musei di Lisbona e risparmiare, ti consiglio la Lisbona Card, una carta che ti garantisce sconti ed entrate gratuite in moltissimi musei e monumenti della città. La puoi acquistare on line senza fare file o presso l’ufficio del turismo situato in centro, vicino la praça do commercio.

Io te la consiglio perché, ad un costo di 20€ risparmierai moltissimo. La Lisbona Card include infatti il trasporto sui mezzi pubblici e diversi sconti ed agevolazioni anche su altre attrazioni, oltre ai musei.

Ma ecco un altro consiglio che ti sarà utile!

Come ti ho detto, i musei di Lisbona sono piuttosto piccoli. Questo purtroppo inciderà molto sulla qualità della visita perché in alcuni periodi dell’anno sono davvero molto affollati. Il mio consiglio è quindi quello di approfittare dell’apertura mattutina delle 10:00.

Lo so, svegliarsi presto al mattino per visitare un museo non è proprio nella lista delle cose da fare in vacanza. Ma se riesci, cerca di essere tra i primi visitatori della giornata, eviterai la calca e lo stress!

Infine, devi sapere che si possono acquistare diversi biglietti combinati per i musei di Lisbona, come per il Convento dos Jéronimos, il museo archeologico e la torre Bélem. Ovviamente questo consiglio vale solo se hai voglia di visitarli tutti e tre, ma io cerco cerco sempre le formule per più monumenti/musei dove possibile.

Bene, ora iniziamo a capire quali sono i Musei di Lisbona da visitare e perché, a partire dal più grande di tutto il Portogallo!

1 – Museo dell’arte antica a Lisbona

Gratuito con Lisbona Card

Se stai pensando di fare un tour dei musei di Lisbona, sicuramente ti interesserà iniziare dal museo più grande di tutto il Portogallo, il Museu Nacional de Arte Antiga (MNAA), che si trova proprio sulla strada per Bélem.

Il Palazzo che ospita questo importante museo di Lisbona è chiamato la casa dalle finestre verdi (Casaas Jenelas Verdes) ed è particolarmente importante per un motivo ben preciso. É proprio qui che ha soggiornato il marchese di Plombal, una delle personalità più importanti della storia portoghese.

Nonostante questo, l’aspetto esterno del Museo Nazionale di Arte Antica ti sembrerà piuttosto austero e, a dirla tutta, anche un po’ bruttino.

Ma non lasciarti ingannare!

Come mi era già successo al Museo Gallo-Romano di Lione, la bellezza di questo luogo si trova tutta racchiusa nelle sua mura.

Al suo interno potrai infatti scoprire la più importante collezione d’arte del Portogallo, con opere che che partono dal Medioevo fino ad arrivare al XVII secolo.

Ma cosa c’è da vedere?

La parte che mi è piaciuta di più è sicuramente la bellissima Pinacoteca. Qui infatti non troverai solo opere di artisti portoghesi, ma anche bellissimi capolavori di Durer, Raffaello e Bosch, tra cui il bellissimo trittico che raffigura le tentazioni di Sant’Antonio.

Assolutamente da non perdere!

All’interno di questo museo di Lisbona, ci sono poi una serie di pannelli provenienti dal Giappone che raffigurano l’arrivo delle caravelle portoghesi. Sono interessanti soprattutto perché esprimono un punto di vista differente dal solito, in cui i portoghesi sono visti come dei barbari, piuttosto trasandati.

E le opere portoghesi, c’è qualcosa di bello da scoprire?

Assolutamente si, non lasciarti scappare l’Adorazione di San Vincenzo di Nuno Gonçalves, un vero capolavoro dell’arte portoghese del XV secolo.

Ma c’è di più!

Si perché da grandi esploratori che erano, i portoghesi hanno avuto la possibilità di incontrare un vastissimo numero di culture. Proprio per questo, al pian terreno del museo dell’Arte Antica, si trova un’intera sezione dedicata alle opere artigianali provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente.

Ecco alcune informazioni pratiche!

Come la maggior parte dei musei di Lisbona è chiuso di lunedì, e negli altri giorni della settimana gli orari di apertura sono dalle 10:00 alle 18:00.

Il biglietto d’ingresso ha invece un costo di 6€ che è invece gratuito con la Lisbona Card.

Trittico delle tentazioni di Sant'Antonio al museo nazionale di arte antica a Lisbona

2 – I musei archeologici di Lisbona: Museo do teatro romano

Come la maggior parte delle capitali europee, anche il passato di Lisbona ha radici antichissime che arrivano fino all’Impero Romano. Non ti stupirà quindi sapere che, all’interno della città, troverai numerosi musei archeologici.

A esempio?

Beh, ti ho già parlato del museo della chiesa do Carmo in un precedente post. Qui invece voglio farti conoscere il bellissimo museo archeologico del castello e un secondo museo archeologico incentrato sui resti del teatro romano di Lisbona.

Si chiama museu do teatro romano ed è stato aperto nel 2015.

L’interno è sorprendentemente moderno e ti farà scoprire le diverse tecniche di scavo, ma anche di alcune curiosità riguardo il famoso terremoto di Lisbona del 1755.  Forse ti sembrerà una sciocchezza ma a causa del terremoto, non solo la città venne completamente rasa al suolo, ma causò anche il completo arresto della politica coloniale del Portogallo.

Ma non è tutto!

Una delle cose più interessanti di questo museo di Lisbona é scoprire come i romani edificavano in questa zona del dell’impero, e potrai anche vedere un tratto della pavimentazione originale della Lisbona Romana, davvero da non perdere.

E per quanto riguarda il teatro romano di Lisbona?

Questa è sicuramente una delle cose più interessanti del museo. In realtà non si conosce la data precisa della sua costruzione, ma tutto quello che sappiamo è che i lavori iniziarono sotto il regno di Augusto nel I sec.

Una delle cose più sorprendenti di questa struttura è la sua storia.

Il teatro romano di Lisbona venne, infatti, completamente abbandonato nel IV secolo, per essere riscoperto nel 1798 durante i lavori per la ricostruzione della città.

Questo evento fu allo stesso tempo una fortuna ed una sfortuna.

Dal punto di vista urbanistico, il ritrovamento del teatro fu un’autentica benedizione, perché le statue in bronzo vennero rifuse per la ricostruzione della città. La sfortuna è che, proprio per questo, nessuna statua è arrivata integra fino ai giorni nostri.

Che ne dici, ti ho convinto a visitare questo angolo della città?

Se hai bisogno di un incentivo in più, sappi che il costo del biglietto è di 1.50 €, un prezzo più che ragionevole!

Mosaico romano all'interno del museo do teatro romano a Lisbona

3 – Il museo degli azulejos di Lisbona

Gratuito con Lisbona Card

Se non hai tempo di visitare tutti i musei di Lisbona, uno di quelli che proprio non devi perderti è lo splendido museo degli azulejos, che prende il nome proprio dalle tipiche ceramiche tradizionali del Portogallo.

Il primo motivo riguarda il luogo in cui è ospitato!

Il museo degli azulejos si trova infatti all’interno di un convento del XVI, costruito in stile manuelino come il famoso Convento do Cristo. Si tratta del convento Madre de Deus e le sale espositive si trovano tutto intorno al bellissimo chiostro centrale. L’interno è una vera e propria oasi di pace, tanto che non ti sembrerà neppure di trovarti in città.

Il secondo motivo riguarda invece l’esposizione di azulejos.

Quest’arte così particolare è infatti presente solo in Portogallo. Si tratta di mattonelle smaltate con colori bianchi e blu, all’apparenza molto semplici, ma rappresentano probabilmente una delle forme d’arte popolare più famosa di questa nazione.

Se ci fai caso le troverai praticamente ovunque, dalle decorazioni dai palazzi più importanti, fino alle normali abitazioni cittadine.

Te ne sei innamorato, non è vero?

Bene, al Museu Nacional do Azulejo scoprirai come è nata questa forma di pittura, e la sua evoluzione attraverso i secoli… oltre che i pezzi più rari e belli.

Ecco cosa non perdere!

L’opera più bella del museo è il famoso “panorama de Lisboa”. Si tratta di un azulejo lungo la bellezza di 35 metriche che raffigura fedelmente il lungomare della città. La cosa più interessante è che l’opera è antecedente il terribile terremoto di cui ti ho parlato, ed è quindi un’importante testimonianza per scoprire com’era Lisbona prima del terremoto.

Ma ecco una curiosità!

L‘arte degli Azulejos venne introdotta in Portogallo nel X secolo grazie alla dominazione dei Mori. Inizialmente si trattava di semplici raffigurazioni geometriche, perché la religione islamica vieta la rappresentazione di figure umane. Solo in seguito cambiò aspetto, raggiungendo la sua massima espressione durante l’Art Nouveau.

Ah, l’ingresso al museo costa 5€, ma è gratuito con l’utilizzo della Lisbona Card.

le classiche maioliche di Lisbona all'interno del museo degli azulejos

4 – Museo Gulbenkian di Lisbona

Sconto con Lisbona Card

Il Gulbenkian è uno di quei musei di Lisbona che purtroppo non ho fatto in tempo a vedere durante il mio viaggio in Portogallo. Nonostante abbia fatto una corsa estenuante per visitarlo, purtroppo sono arrivata proprio all’orario di chiusura delle casse e non mi hanno fatta entrare.

Una vera disdetta.

Ma allora perché te lo consiglio?

Semplice, è forse l’unico museo a poter competere con il Museo dell’Arte Antica in quanto a qualità e numero delle opere custodite!

All’interno di questo museo è infatti custodita l’intera collezione privata del signor Calouste Gulbenkian. Egli era un ricco petroliere armeno che decise di trasferirsi a Lisbona durante la seconda guerra mondiale. L’uomo era talmente ricco che iniziò ad accumulare opere d’arte di grande rarità e bellezza, a partire dai manufatti greci fino alla rinascimento europeo, senza tralasciare neppure alcuni oggetti di origine orientale.

Quello che ha realizzato è semplicemente una delle collezioni private più belle ed importanti del mondo!

Ma cose vadere?

Se proprio devo consigliarti delle opere, non dimenticarti di cercare il “Ritratto di uomo anziano” di Rembrandt (1645) e neppure la bellissima scultura di Diana, realizzata per Caterina II di Russia nel 1780.

Ma non solo.

Si, perché l’intera collezione conta un numero davvero spropositato di opere. Pensa che sono più di 6000 tra cui alcuni capolavori di Rembrandt, Rubens, Manet e Degas oltre che dei bellissimi pezzi unici dell’Art Nouveau di cui ti innamorerai.

Un consiglio!

Io ti suggerisco di approfittare della visita al Museo Gulbenkian anche per fare una pausa pranzo all’interno dei suoi graziosissimi giardini e laghetti. Ti assicuro che sono il posto ideale per riprendersi dopo le interminabili passeggiate nel centro di Lisbona.

Il prezzo d’ingresso al Gulbenkian è di 5€, ridotto a 4€ acquistando la Lisbona Card. I ragazzi sotto i 12 anni invece entrano gratis.

Per arrivare al museo ci sono diversi autobus, io però ti consiglio di raggiungerlo in metro, fermate S. Sebastião o Praça de Espanha.

Al contrario degli altri Musei di Lisbona, il Gulbenkian è chiuso il martedì, mentre gli altri giorni è aperto dalle 10:00 alle 18:00.

Una tiara custodita all'interno dei musei di Lisbona

5 – Museu Nacional de Arte Contemporãnea do Chiado

Gratuito con Lisbona Card

Il museu Nacional de Arte Contemporãnea do Chiado è davvero particolare perché si trova all’interno di un antico convento francescano del 13° secolo.

Situato in uno dei quartieri storici di Lisbona, il Museo del Chiado custodisce le opere dal 1850 fino ad arrivare ai giorni nostri, con capolavori che spaziano dalla scultura alla pittura, fino al disegno.

Questo museo è interessante anche per un’altra ragione!

Nel 1988, infatti, il quartiere in cui si trova il museo è stato vittima di un terribile incendio che ha danneggiato anche il convento. Lo so cosa stai pensando, a Lisbona non devono essere particolarmente fortunati.

Ma a causa di questo incidente, il Museo dell’Arte Contemporanea di Lisbona venne riaperto solo nel 1994, con diverse modifiche in chiave moderna, operate dall’architetto francese Jean-Michel Wilmotte.

La cosa più bella è che la ristrutturazione del complesso non risulta per nulla invasiva, anzi rispecchia abbastanza fedelmente li linee monastiche del convento, seppure reinterpretandole secondo lo stile moderno.

Vuoi sapere cosa vedere al suo interno?

Come ti spiegavo, qui è conservata la maggior parte delle opere moderne dell’arte portoghese. Le più belle sono forse i bellissimi paesaggi di Cristino da Silva, ma troverai anche moltissimi capolavori dell’arte simbolista e surrealista.

Insomma, se sei un amante dell’arte moderna, questo è proprio il posto che fa per te.

Se ti ho convinto a visitarlo, il Museo del Chiato è chiuso solo il lunedì, e gli orari di visita negli altri giorni sono dalle 10:00 alle 18:00.

Il biglietto ha un costo di soli 4.50€ ma anche questo museo è gratis con la Lisbona Card.

Bisogno d’aiuto?

A Lisbona ci sono ovviamente moltissimi altri musei interessanti come il caratteristico Museo delle Carrozze o il Museo Berardo, che custodisce una delle collezioni più importanti di arte contemporanea del mondo.

Stai programmando di visitare Lisbona e hai bisogno di qualche altro consiglio?

Se stai cercando un hotel a Lisbona, vuoi prenotare alcune attività o biglietti, scrivimi pure nei commenti il budget che hai a disposizione e le date a cui sei interessato.

Ti aiuterò gratuitamente a trovare le soluzioni più adatte alle tue esigenze.

Elisa

Elisa

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi. Foto scattate con Panasonic GH5

Lascia un commento