I musei di Lisbona che non devi assolutamente perderti tra passato e futuro

Eda, Storica dell’arte

Stai per andare a Lisbona e ti stai cercando informazioni su cosa vedere nella capitale del Portogallo?

In questo post ti racconto la mia esperienza e qualche trucchetto per visitare i musei di Lisbona più belli ed interessanti.

Prima di visitare i musei di Lisbona c’è una cosa che devi sapere!

Devo dire la verità: i musei di Lisbona mi hanno lasciato un po’ interdetta. La maggior parte molto sono piccoli e la visita risulta piuttosto breve. Nonostante questo, la qualità delle opere esposte è altissima e vi sono conservati splendidi capolavori.

Nella stessa giornata quindi riuscirete sicuramente a visitarne più di uno, ma quali sono i più interessanti? Te lo rivelo tra poco!

Visitare i musei di Lisbona partendo dal più grande

Partiamo dal più grande museo del Portogallo, il museo di arte antica, che si trova sulla strada per Bélem. Ha una bella pinacoteca che vanta capolavori di Durer, Raffaello e Bosch (le tentazioni di Sant’Antonio sono esposte proprio qui!).

La parte che mi è piaciuta di più tuttavia è quella delle arti decorative: vi sono porcellane cinesi, capolavori di oreficeria e mobili magnifici. Consigliato nonostante le scale per arrivarci!

Le tentazioni di Sant’Antonio, Hieronymus Bosch

I musei archeologici di Lisbona

A Lisbona ci sono diversi Musei Archeologici!

Vi ho già parlato del museo della chiesa do Carmo in un precedente post. Qui voglio nominarvi anche il bellissimo museo archeologico del castello e un secondo museo archeologico incentrato sui resti del teatro romano di Lisbona. Si chiama museu do teatro romano ed è stato aperto nel 2015.

Ma c’è anche un terzo museo archeologico a Lisbona! Il più grande dei tre sorge a Bélem, proprio accanto al monastero dos Jéronimos. Vi sono testimonianze della Lisbona romana e poi medievale molto interessanti!

Un museo unico al mondo: il museo degli azulejos

Splendido anche il museo degli azulejos, che prende il nome dalle tipiche ceramiche tradizionali del Portogallo. E’ ospitato all’interno di un convento del XVI, costruito in stile manuelino. Ripercorre l’evoluzione di quest’arte cosi particolare ed è per questo unico al mondo.

Vale la pena di spenderci un’oretta!

Due musei che non ho visitato ma che avrebbero meritato assolutamente di essere visti

Il museo che invece non ho fatto in tempo a visitare (sono arrivata all’orario di chiusura…) è il Calouste-Gulbenkian. All’interno ci sono capolavori della collezione di questo ricco amante dell’arte oltre ad una grande quantità di gioielli ed oggetti di Lalique.

Sarà per la prossima volta!

Tra i musei che più mi è dispiaciuto non vedere c’è quello di arte contemporanea, il museu Nacional de Arte Contemporãnea do Chiado, ospitato in un convento francescano del 13° secolo.

Due ottime ragioni per tornare a Lisbona!

Qualche dritta per visitare i musei di Lisbona

Se vuoi visitare i musei di Lisbona e risparmiare, ti consiglio la Lisboa Card, una carta che ti garantisce sconti ed entrata gratuita in moltissimi musei e monumenti della città (oltre che accesso gratuito ai trasporti pubblici!). La puoi acquistare on line o presso l’ufficio del turismo situato in centro, presso la praça do commercio.

Un altro consiglio che penso possa esserti utile: molti musei di Lisbona aprono alle 10 del mattino, ma a quell’ora non c’è mai nessuno. Se riesci, cerca di essere tra i primi visitatori della giornata, eviterai la calca e lo stress!

Infine, dovete sapere che si possono acquistare biglietti combinati per i musei di Lisbona, come per il convento dos Jéronimos, il museo archeologico e la torre Bélem. E’ sempre meglio acquistare biglietti combinati perché ti fanno sempre risparmiare, io cerco sempre le formule per più monumenti/musei dove possibile.

E voi? Siete già stati a Lisbona o state progettando di andarci?
Fatemi sapere nei commenti!

Arti minori dal museo dell’arte antica

Ostensorio chiamato “la foglia di lattuga” per le sue decorazioni, museo dell’arte antica.

Arti minori dal museo dell’arte antica

Arti minori dal museo dell’arte antica

Luca della Robbia, al museo dell’arte antica

Ciao, mi chiamo Elisa e sono una storica dell’arte. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Sono fermamente convinta che l’arte vada scoperta, vissuta e divulgata, per questo ho deciso di condividere la mia passione su questo blog.

Storica dell'Arte | Viaggiatrice | Blogger, ARTTRIP.IT

Pin It on Pinterest

Share This