5 musei di Colonia che non devi perderti: dall’arte contemporanea alla cioccolata

Eda, Storica dell’arte

Colonia è molto di più che una città dello shopping con una bella cattedrale. Qui 5 musei che non puoi perderti se visiti questa perla del Reno!

5 musei da visitare a Colonia: il museo Ludwig

Parliamo di un museo di arte contemporanea che si trova proprio dietro la cattedrale e che è uno dei più importanti in Europa. Racchiude opere dal ‘900 ad oggi tra cui spiccano nomi come Picabia, Duchamp, Braque, Klee, una grande collezione di Picasso, Modigliani, Dali e molti altri. Mi hanno colpita moltissimo alcune opere di Kupka per non parlare delle “cinque donne per strada” di Kirchner (che era una delle principali ragioni della mia visita).

Bellissima la sezione pop art dove si ammirano lavori di Andy WarholRoy Lichtenstein. La statua iperrealistica di Duane Hanson mi ha fatto davvero impressione!

5 musei da visitare a Colonia: il Römisch-Germanisches museum

Da romana, come era successo per il museo Gallo-Romano di Lione, mi sono chiesta se valesse la pena di visitarlo: alla fine non ne ho abbastanza a casa di resti romani? La risposta è che i romani non finiscono mai di stupirti, anche nelle lontane lande della Germania inferior.

In questo museo, costruito su grandi colonne che richiamano un tempio classico, sono raccolte testimonianze dalla preistoria all’epoca merovingia. Tra i numerosi e bellissimi mosaici ritrovati spicca quello di Dionisio, risalente al 220 d. C. Inoltre vi è una delle più importanti raccolte di vetri antichi: vasi, bicchieri, bottiglie, alcuni anche molto preziosi, arricchivano le tavole dei nobili e ancora fanno mostra delle loro decorazioni. Da vedere!

5 musei da visitare a Colonia: la Domschatzkammer del duomo di Colonia

La Schatzkammer del duomo di Colonia vale assolutamente la pena di visitarla. Conserva tesori bellissimi ed inestimabili, una parte importante della storia dell’arte della città. Ne abbiamo parlato qui. 

5 musei da visitare a Colonia: il museo del cioccolato

Museo del cioccolato? Siamo seri? Si, non sarà un’attrazione artistica, ma il museo del cioccolato può insegnarti molto. Il nome è Schokoladen museum Imhoff poiché venne fondato da un imprenditore dell’industria dolciaria, Hans Imhoff. Dal 1993 ad oggi ha riscosso un grande successo, poiché conta più di 600 mila visitatori l’anno.

Si trova sul lungofiume, presso il porto del Rehinau, non lontano dalla cattedrale ed offre un viaggio molto dolce alla scoperta della cioccolata. Tra le sue sale scoprirai le sue antiche origini, quando i Maya e gli Atzechi chiamavano la cioccolata “il cibo degli dei”, come viene prodotta oggi e la sua progressiva conquista dei mercati europei e mondiali. Molte le installazioni digitali che rendono la visita piacevole soprattutto ai più piccoli. Oggi il museo è sponsorizzato dalla Lindt: potrete anche assaggiare dei wafer intinti in una fontana di cioccolata alta 3 metri...

5 musei da visitare a Colonia: NS-dokumentationszentrum

Tutto l’opposto del museo del cioccolato: qui di piacevole non troverete niente. Questo NS-dokumentationszentrum è stato allestito all’interno della sede della Gestapo nella città di Colonia. In un edificio apparentemente normalissimo, si cela una terribile prigione in cui sono state detenute migliaia di persone e uccise a centinaia.

La parte più impressionante sono le scritte sui muri della prigione, in tutte le lingue europee dal russo allo spagnolo, con le testimonianze dei detenuti che raccontano parentesi della propria storia. Chi fu rinchiuso ingiustamente, chi era incinta, chi era spaventato e chi rassegnato, chi stava per essere fucilato, chi era poco più di un ragazzino e chi vecchio… pezzi di vite spezzate o magari miracolosamente scampate alla morte in uno dei periodi più orribili della storia. La sensazione di angoscia e spavento non ve la leverete neppure una volta usciti.

Ai piani superiori è allestita un’esposizione sulla vita sotto il nazismo: com’era organizzata la scuola, il lavoro, la gestapo etc. Anche qui, testimonianze più o meno scioccanti. La parte più dura è stata apprendere della sterilizzazione operata sulle donne tedesche ritenute “non sane”. Rientravano nella categoria tutte quelle che avevano in famiglia casi di malattie ereditarie o non erano particolarmente intelligenti. Il ns-dokumentationszentrum è da visitare, soprattutto se avete bambini o ragazzi al seguito, perché il mondo non deve mai più cadere in certi errori e perché tutti dobbiamo essere consapevoli di ciò che è accaduto.

Pensare che Colonia, una città vivace, bella e colorata possa essere stata sfondo di certi eventi mi ha spezzata. 

Consigli e informazioni per visitare i musei di Colonia

A Colonia troverete molti altri musei interessanti come il Kolnisches Stadtmuseum, il museo della città di Colonia, che ripercorre la storia della città nei secoli, il museo del profumo, in cui puoi scoprire la famosa acqua di Colonia o il Kolumba, in cui troverai tesori del vescovo della città ed elementi di vita quotidiana dal medioevo ad oggi.

Ce ne sono molti altri, per scegliere i migliori per te, puoi visitare questa pagina. Inoltre, se pensi di visitare vari musei in città, ti consiglio la KölnCard, che ti da diritto a sconti e riduzioni molto vantaggiosi. Potrai acquistarla all’ufficio del turismo proprio davanti alla cattedrale. Spero che questo articolo ti sia piaciuto, fammi sapere quali sono i tuoi musei preferiti di Colonia!

Potrebbero interessarti anche:

Ricordati di lasciare un commento

Pin It on Pinterest

Share This