What to see in Rhodes: 5 unforgettable experiences for one of the most beautiful holidays of my life

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Would you like to organize your holidays in Greece and you are wondering what to see in Rhodes?

Visitare Rodi è stata una delle vacanze più belle della mia vita e nonostante siano ormai passati degli anni, ne conservo un bellissimo ricordo.

L’isola di Rodi è una delle mete turistiche più belle della Grecia. Per questa ragione ti sconsiglio di visitare Rodi nei periodi di maggiore affluenza. Ad agosto infatti l’isola si popola di migliaia di turisti e diventa davvero difficile muoversi e godersi il bellissimo mare della Grecia.

Personalmente io sono stata in vacanza a Rodi a settembre e non ho trovato tanto affollamento. Inoltre le temperature, anche verso la fine dell’estate, sono ancora piuttosto elevate e l’isola di Rodi è famosa per avere pochissimi giorni di pioggia.

Visitare Rodi sarà un’esperienza bellissima anche per te perché quest’isola è baciata dal sole per 300 giorni l’anno. Ha un mare cristallino, monumenti dell’antichità classica e del medioevo, una foresta di farfalle e dei tramonti indescrivibili.

Ma non voglio anticiparti altro!

In questo post ti racconterò la mia esperienza e ti spiegherò cosa vedere a Rodi durante le tue vacanze estive.

Si parte!

Cosa fare a Rodi

cosa fare a Rodi

1 – Cosa fare a Rodi: la valle delle farfalle, Petaloudes

Tra le cose da fare a Rodi in estate devi assolutamente includere una passeggiata a Petaloudes, la foresta delle farfalle. Ti consiglio di visitare questa foresta perché è famosa in tutta la Grecia per l’enorme abbondanza di farfalle della specie Panaria Quadripunctaria.

Ok, ma dove si trova Petaludes?

La Valle di Petaludes si trova lungo il fiume Pelkanos sul versante occidentale dell’isola di Rodi. Su questo lato dell’isola sorge una lussureggiante foresta dove ogni anno le farfalle vanno a riprodursi. Il momento migliore per trovare le farfalle a Petaloudes è tra luglio e settembre.

Mentre passeggi tra ponticelli e sentieri, potrai ammirare migliaia di esemplari volteggiare nel loro habitat e dormire sulle rocce. Salendo fino alla cima potrai anche osservare una bella vista sulla valle e sul mare della Grecia.

Io sono rimasta assolutamente affascinata dalla foresta delle farfalle di Rodi. Non mi sarei mai aspettata di vedere così tante farfalle tutte insieme, sono più che sicura che sarà una bellissima esperienza anche per te.

Ma perché ci sono così tante farfalle a Petaludes?

Questo luogo è oggetto di studio da parte di entomologi e naturalisti di tutto il mondo. La grande abbondanza di farfalle sembra sia dovuta alle particolari condizioni di umidità di questa zona di Rodi, che lo rendono l’habitat perfetto per questa specie.

Ti assicuro che in alcuni punti ce ne sono talmente tante che rischi di confonderle con degli ammassi di roccia.

Quanto costa entra nella foresta delle farfalle di Rodi?

La foresta delle Petaludes a Rodi è suddivisa in due zone. Una è gratuita e allestita per fare dei pic-nic ma ti consiglio di visitare l’area del parco a pagamento, dove c’è la maggior concentrazione di farfalle.

Quanto costa?

Il prezzo del biglietto per la valle delle farfalle di Rodi è di soli 5€ ma la passeggiata ed il paesaggio all’interno di quest’area del parco è tra i più belli di tutta l’isola: ci sono moltissimi ruscelli e ponticelli di legno e per attraversarlo tutto ci vorranno circa 2 ore.

A me è piaciuta moltissimo ed è sicuramente una delle cose da fare a Rodi in estate. Tuttavia se hai deciso di trascorrere le tue vacanze in Grecia, sicuramente sarai interessato alle sue spiagge.

Ecco quelle che mi sono piaciute di più!

La foresta delle farfalle a Rodi

2 – Le più belle spiagge di Rodi

Come avrai capito ho scelto di noleggiare l’auto a Rodi perché non volevo restare una settimana sempre ferma nello stesso posto. Se hai intenzione di fare come me ti consiglio di provare una spiaggia nuova ogni giorno.

Le spiagge di Rodi sono tra le più belle che abbia mai visto. Ci sono golfi e spiagge talmente diverse che ti permetteranno di vedere paesaggi nuovi ogni singolo giorno.

Quanto costano le spiagge a Rodi?

Se decidi di seguire il mio consiglio e viaggiare a Rodi a settembre, considera che un ombrellone e due lettini li puoi noleggiare ovunque per 4 euro al giorno. Noi inizialmente avevamo pensato di acquistare un ombrellone, ma visti i prezzi irrisori abbiamo scelto di viaggiare più leggeri e goderci la vacanza.

Gli ombrelloni che troverai sulle spiagge di Rodi sono molto grandi e nella maggior parte dei casi fatti di paglia.

Ok, ma quali sono le spiagge più belle di Rodi?

Una delle mie preferite è stata la baia di Anthony Queen, un piccolo golfo roccioso con l’acqua cristallina dove nuotano pesci bellissimi. Da grande amante dello snorkeling me ne sono innamorata! Se sei un amante delle spiagge rocciose questa è quella che fa per te.

Di contro, la baia di Anthony Queen non è molto grande, quindi dovrai svegliarti presto al mattino o andarci nel pomeriggio inoltrato o rischierai di non trovare neppure un posto libero.

Splendida anche la spiaggia di Lindos.

Questa spiaggia si trova all’interno di un piccolo golfo sovrastato dalla bellissima acropoli di Lindos. Ti assicuro che sarà bellissimo farsi il bagno o prendere il sole al di sotto dai resti del castello medievale di Lindos.

Qui la spiaggia è sabbiosa ma il mare ha comunque un colore limpido e cristallino. É più grande rispetto alla spiaggia di Anthony Queen e quindi ha anche più servizi. La spiaggia di Lindos l’ho trovata ideale per le vacanza in famiglia.

Ho amato molto anche la spiaggia di Kallithea, Agios Pavlos (una piscina naturale!), la spiaggia Stegna e Oasis (incantevole).

Un discorso diverso va fatto per la spiaggia di Prassonissi, all’estremità dell’isola, dove si incontrano mar Egeo e Mar Mediterraneo.

Se stai cercando una spiaggia per fare windsurf a Rodi?

Allora questo è proprio il posto che fa per te!

Questo promontorio dell’isola di Rodi è un vero e proprio paradiso per gli amanti degli sporti acquatici: sicuramente un posto da visitare ma assolutamente inadatta per lo snorkeling o per fare un bagno rilassante!

Il mare in questa zona è particolarmente agitato ma c’è un bellissimo promontorio che, come a Mont Saint Michel, diventa una piccola isola con l’abbassarsi della marea.

Anche a Faliraki e a Kalithea ci sono spiagge molto attrezzate ma anche molto frequentate.

Se preferisci posti più tranquilli, ti consiglio Agathi, Gennadi o Glyfada.

Le piagge più belle di Rodi

3 – Cosa fare a Rodi: scoprire i castelli della Rodi medievale

Anche quando sono in vacanza, non posso fare a meno di visitare le attrazioni culturali del luogo. Adoro fare snorkeling e restare in spiaggia, ma mi annoierei a morte se facessi soltanto quello per 7 giorni di fila.

Quindi cosa c’è da visitare a Rodi?

Tra le cose da fare a Rodi non puoi assolutamente mancare l’appuntamento con la sua città più importante.

La città di Rodi ti accoglierà con le sue mura imponenti ed il suo enorme castello medievale. Ma ripercorrere la storia della città non è semplice. E’ un dedalo di vie antiche e moderne, di minareti che si mescolano a resti di templi greci e di bastioni medievali che si alternano ai tipici mulini a vento.

Visitare Rodi città è un’esperienza che rimarrà impressa nei tuoi ricordi perché l’isola deve il suo fascino proprio a questo insieme eterogeneo di luoghi e di storie.

Da dove iniziare per visitare Rodi?

Se vuoi sapere cosa fare a Rodi, ti consiglio di iniziare a visitarla partendo dal suo castello.

Il castello di Rodi è una delle strutture più spettacolari e maestose dell’isola anche se pesantemente ricostruito nel XX secolo a seguito di un’esplosione. In origine era appartenuto ai cavalieri templari per poi passare ai cavalieri di Malta.

All’interno del castello di Rodi potrai ammirare antichi arredi italiani e reperti vari. Le parti originali sono un insieme di stili poiché la committenza dell’opera non era unica.

A cosa serviva questo castello?

In origine infatti la funzione strategica del castello era di fare da snodo per la navigazione verso la Terra Santa. A questo scopo venne fondato ed eretto da cavalieri che provenivano principalmente da sette stati: Provenza, Alvernia, Germania, Italia, Inghilterra, Aragona e Francia.

Puoi facilmente immaginare che maestranze diverse portarono anche verso stili architettonici molto differenti tra loro.

A partire da qui è possibile fare una passeggiate lungo le antiche mura medievali della città. Io l’ho fatta e non posso che consigliarti di fare altrettanto. Ti darà un’idea della magnificenza di questa struttura che, nonostante i restauri, resta un luogo estremamente affascinante.

Percorrendo l’antica via dei Cavalieri potrai notare edifici in cui l’arte gotica e romanica si mescolano a formare uno stile unico e bellissimo.

Solo un consiglio.

Se vuoi passeggiare sulle mura di Rodi ricordati di portarti un cappello e di non farlo negli orari più caldi. Il Sole in Grecia picchia davvero forte in estate e lungo le mura non avrai alcun luogo dove ripararti all’ombra.

le mura della città di Rodi

Interno del castello

4 – Visitare Rodi tra siti archeologici e castelli

Oltre al grande castello della città di Rodi, altri luoghi di interesse artistico e panoramico sono i castelli disseminati in tutta l’isola.

I più belli, secondo me, sono quelli Monolithos e Kritinia.

Ma oltre ai castelli di origine medievale, a Rodi ci sono della aree archeologiche molto più antiche e di grande importanza storico-artistica.

Tra le cose da vedere a Rodi, non devi perderti la parte archeologica dove sorgono i resti del tempio di Zeus, padre degli dei e di Athena Polias, dea della sapienza. Anticamente i due erano considerati i più importanti protettori delle città greche e per questo avevano templi dedicati in moltissimi luoghi del Mediterraneo.

La zona dei templi si trova fuori della città di Rodi quindi dovrai prendere un mezzo pubblico o spostarti con la tua auto. Non aspettarti di trovare dei resti come a Paestum ma la visita è gratuita e ne vale la pena.

Infine ti segnalo la bellissima acropoli di Lindos.

Perché?

Dopo aver fatto un bagno nel suo bellissimo golfo, non dimenticarti di “arrampicarti” fin sopra l’acropoli da cui potrai godere di un panorama davvero mozzafiato.

Questo è uno dei siti archeologici a cui ripenso più spesso spesso. Mi ha lasciato una magnifica sensazione di benessere e godere del tramonto da lassù non ha prezzo.

i resti greci sull'acropoli di Lindos

5 – Dove mangiare a Rodi

Dopo aver nuotato e “scalato” immagino che ti sarà venuta anche una gran fame e vorrai scoprire cosa mangiare a Rodi.

Sull’isola si trovano tutte le specialità della cucina greca più alcune delizie della Turchia. Non manca neppure la cucina italiana, vista la massiva presenza di connazionali sull’isola.

Sono sicura che riuscirai a trovare qualcosa di tuo gradimento.

Cosa mi è piaciuto di più?

Dalla cucina greca ti consiglio pita e suvlaki, la tipica focaccia con gli spiedini che costituisce un perfetto pranzo al sacco o cena veloce. Ma la cucina greca si diversifica soprattutto quando si parla di pesce: ottimo il pescato fresco che ho assaggiato a Lindos. Poi ci sono le salse tipiche, lo tzatziki, la taramasalad e ovviamente uno dei piatti più tipici e succulenti, la mussaka!

Vuoi sapere qual è stato il mio posto preferito?

Il primo, dove sono tornata più di una volta, è stato l’Auvergne café all’interno della città di Rodi.

Ho scoperto questo posto quasi per caso perché si trova all’interno di un angolo tranquillo delle mura, all’ombra di un grande albero secolare. Mi è sembrato di tornare davvero indietro nel tempo e i club sandwich sono eccezionali!

L’altro ristorante, una delle cene più romantiche della mia vita, è stata in riva al mare da Maria Mouria dove si servono piatti della tradizione greca cucinati in modo semplice e gustoso.

Da provare.

Panorama della città

Rodi: dove alloggiare e come muoversi

Se anche a te piace esplorare i luoghi in cui vai in vacanza per scoprire le curiosità del luogo, sicuramente ti starai chiedendo qual è il mezzo ideale per muoversi a Rodi.

Siccome non mi piace stare ferma in un posto, io ho scelto di noleggiare un’auto all’aeroporto di Rodi e mi sono sempre mossa con quella. Senza l’automobile non so come altro avrei potuto vedere tutte le cose che ho visto.

Noleggiare l’auto a Rodi mi ha dato una flessibilità che con gli autobus non avrei sicuramente avuto, quindi consiglio anche a te di prendere un’auto o uno scooter per visitare l’isola.

Per quando riguarda la questione su dove dormire a Rodi, io ho risolto in questo modo.

Ho preso un appartamento vicino (ma non troppo) Faliraki, il centro della vita notturna dell’isola di Rodi, pieno di locali e ristoranti. Noi abbiamo soggiornato presso le residenze Summer Days che ti consiglio se vuoi visitare Rodi con un mezzo proprio.

Ti sconsiglio invece di affittare una camera al centro di Faliraki se non hai intenzione di fare tardi per le strade della città. Dopo la mezzanotte infatti la via principale diventerà un’immensa discoteca. Tutti i locali metteranno la musica ad altissimo volume e sarà impossibile riuscire a dormire.

La residenza che invece abbiamo affittato noi si trovava ad appena 5 minuti d’auto da Faliraki ma è stata molto comoda anche per raggiungere le maggiori città: Rodi e Lindos che si trovano ad appena 20/30 minuti di automobile.

Inoltre se decidi di alloggiare vicino Faliraki avrai a disposizione anche alcune delle spiagge più belle di Rodi e molte delle attrazioni principali.

Vuoi prenotare un hotel a Rodi?

Se stai cercando un hotel a Rodi, vuoi prenotare alcune attività o biglietti, scrivimi pure nei commenti il budget che hai a disposizione e le date a cui sei interessato. Ti aiuterò gratuitamente a trovare le soluzioni più adatte alle tue esigenze.

Elisa nel parco archeologico

Commenti su Rodi

La bellezza di Rodi non finisce qui!

Ci sono terme, golfi, prodotti tipici, paesaggi magnifici e tramonti magici da vedere. Se ami fare snorkeling come me, Rodi è perfetta e ti farà innamorare!

Hai altri luoghi da consigliare?

Scrivimi pure nei commenti se hai qualche domanda ho hai bisogno d’aiuto per organizzare le tue vacanze a Rodi!

Elisa

Elisa

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi. Foto scattate con Panasonic GH5

Leave a Comment