Cosa fare e cosa visitare a Rouen in un giorno: scopri la cattedrale di Notre Dame

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Se stai facendo un tour della Francia e sei desideroso di scoprire cosa fare fuori da Parigi, ti suggerisco di passare almeno un giorno a Rouen. Io ho potuto visitare questa bellissima città della Normandia durante i due anni in cui mi sono trasferita in Francia, ed é stata una bellissima esperienza.

Rouen si trova infatti a solo un’ora di treno da Parigi, ed è una meta molto amata da tutti i viaggiatori che desiderano fare un tour in Normandia.

Vuoi sapere perché?

Il motivo è semplice, proprio in questa città si trova una delle più belle cattedrali del mondo, sopravvissuta per miracolo ai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Rouen è inoltre una città densa di storia.

Fu in origine città celtica, poi romana, invasa dai normanni, infine ducato francese spesso vittima di invasioni. La Francia e l’Inghilterra si sono a lungo contese questo territorio per via della sua posizione strategica vicino al mare e per via dei fiorenti commerci.

Se non ne eri a conoscenza, devi inoltre sapere che Rouen è stata anche la città del processo di Giovanna D’arco nonché il luogo della sua esecuzione nel 1431.

Un’ultima cosa prima di approfondire. Per scoprire gli angoli più belli della città, conoscere la sua storia e tutte le informazioni più interessanti, ti consiglio di fare un tour con una persona del luogo. Sicuramente lo troverai molto interessante.

Sei curioso di scoprire cosa vedere e cosa fare a Rouen in un giorno?

Ecco la mia esperienza nella capitale della Normandia.

Si parte!

Cose da prenotare a Rouen

1 – Place Saint-Marc e Saint Maclou

Ti consiglio di iniziare la visita di Rouen partendo da Place Saint-Marc per un motivo molto pratico. Se arrivi in auto, qui si trova un parcheggio facilmente raggiungibile, e da cui potrai facilmente arrivare a tutte le cose più interessanti da vedere in città.

Ma non è il solo motivo!

Si perché in questa piazza si svolge uno dei mercati più importanti di Rouen, con prodotti tipici della Normandia, tra cui i famosi formaggi. Dopotutto, mangiare fa parte della cultura del luogo, non è vero?

Ma cosa c’è da visitare?

Tutto intorno alla piazza ci sono dei bellissimi edifici, tra cui le caratteristiche case a graticcio, le più antiche della Francia. Le più belle si trovano a “Rue Martanville”, ti consiglio davvero di non perderle.

Ed è proprio al termine di questa vie che ti troverai faccia a faccia con una delle chiese più belle della città. Si tratta di Saint Maclou, un chiesa costruita in stile gotico fiammeggiante, talmente rifinita e ricca di particolari che ti sembrerà ricamata al merletto.

Non ci crederei ma l’edificio è stato abbattuto e ricostruito diverse volte, a partire dal 1200, fino ad ottenere l’aspetto attuale nel 1500.

Purtroppo la II guerra mondiale l’ha pesantemente danneggiata. La chiesa è stata infatti colpita da due bombardamenti, distruggendo gran parte delle vetrate e del coro. Pensa che gli ultimi restauri sono terminati solo qualche anno fa.

Quindi cosa c’è da vedere?

Oltre alla bellissima struttura esterna, nella chiesa di Saint Maclou potrai vedere delle bellissime vetrate originali del XV secolo. I cittadini di Rouen infatti le hanno smontate e rimontate per entrambe le due guerre mondiali, proprio per evitare che venissero danneggiate.

Speriamo davvero che non debbano più farlo.

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

2 – La cattedrale di Rouen

Quando si arriva a Rouen è impossibile non notare la magnifica cattedrale dedicata a Notre-Dame. La sua guglia è la più alta di Francia: la flèche (freccia in francese) misura infatti 151 metri.

Raggiungerla è facilissimo perché si trova molto vicino alla chiesa di chiesa di Saint Maclou e a Place Saint-Marc.

La facciata della cattedrale di Rouen ti sorprenderà per la bellezza delle sue ampie navate gotiche, ancora più belle di quelle che hai visto a Saint Maclou. All’interno invece troverai immense colonne, vetrate del XIV secolo e sepolture di personaggi importanti della storia di Francia quali Rollone e suo figlio Guglielmo Lungaspada.

Ma non solo!

In questo luogo è infatti deposto il cuore di Riccardo Cuor di Leone, il famoso sovrano inglese di cui narrano tanti romanzi, celebre per le crociate e per il suo spregiudicato coraggio.

Purtroppo anche la cattedrale di Rouen è stata colpita dai bombardamenti durante la II guerra mondiale, potrai facilmente rendertene conto al suo interno: sul soffitto noterai infatti alcune zone di colore diverso ed evidentemente più recenti.

Nonostante questo resta una delle cattedrali più belle della Francia.

Ecco alcune curiosità.

Il fascino di questa cattedrale non è stato per nulla indifferente a Monet, che decise infatti di raffigurarla in oltre 30 quadri. In ciascuno di questi egli ha raffigurato la cattedrale di Rouen in ogni ora del giorno, con tutte le sfumature possibili del cielo e della luce riflessa sulle sue pareti.

Un’altra cosa interessante riguarda una delle due torri della facciata. Una di queste è infatti comunemente chiamata la “torre di burro” ed è stata costruita nel 1500. Il suo nome è dovuto al fatto che la costruzione è stata possibile grazie ai proventi generati dai fedeli benestanti, che decisero di consumare burro e altri latticini durante la quaresima.

Simpatico, non è vero?

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

3 – Saint Ouen

L’ultimo edificio religioso che ti consiglio di visitare a Rouen è Saint Ouen. La chiesa è costruita nello stesso stile di Saint Maclou costruita nello stesso stile, ed è altrettanto spettacolare. Inoltre è parte di un’antichissima abbazia benedettina molto importante in questa regione.

Pensa che non solo era una delle abbazie più potenti della Normandia, ma anche una delle più antiche, essendo datata al 553.

E poi?

Beh, come spesso accadde in passato (e purtroppo anche ai giorni nostri con l’incendio di Notre Dame a Parigi), l’abbazia venne prima saccheggiata e danneggiata dai vichinghi, per poi essere devastata da un grande incendio nel 1248.

I lavori del 1300 la trasformarono nell’edificio che puoi vedere ancora oggi, completamente rivisitata nello stile gotico fiammeggiante tipico di Rouen e di questa zona della Francia.

Ma cos’ha di particolare?

Prima di tutto la struttura è maestosa. Pensa che è addirittura più grande di quella di Notre Dame a Parigi, ed è ricchissima di decorazioni, statue ed archi rampanti che ti faranno restare molto tempo con il naso all’insù.

L’interno è ancora più spettacolare perché noterai come tutta la struttura in pietra è ridotta al minimo. Al posto dei muri ci sono infatti degli enormi finestroni, con vetrate originali del XIV e XV secolo. La cosa particolare di queste vetrate è che raffigurano per la maggior parte dei personaggi in piedi. Questo perché si trovano ad un altezza tale per cui sarebbe altrimenti impossibile capirne le scene.

Ti consiglio di osservare soprattutto le vetrate delle cappelle radiali. Queste custodiscono infatti il ciclo della “Vita dei Santi”, uno dei più grandi e più belli di tutta la Francia.

Insomma, tra le cose da vedere a Roeun, non dimenticarti di Saint Ouen.
Saint ouen a Rouen

4 – Il centro storico di Rouen e il Gros Horologe

Ma Rouen non é solo famosa per il suo gotico religioso.

Devi sapere che durante il Medioevo fu una ricca e prosperosa città comunale, fiera della sua indipendenza e della sua potenza. Proprio a questo periodo risalgono molte delle pittoresche casette in legno del centro storico. Alcune mi hanno lasciata davvero senza parole.

Uno dei monumenti più importanti da visitare a Rouen è il magnifico palazzo di giustizia e il Gros Horloge. Questo grande orologio un tempo scandiva i ritmi della città, fu realizzato nel 1389da Jourdain Delestre e Jean de Felains e trova il suo posto nella torre civica della città.

Il Gros Horologe di Rouen è uno dei più antichi e più bei orologi d’Europa: il suo funzionamento è assai complesso e presenta delle raffigurazioni allegoriche molto belle.

Si tratta sicuramente di uno dei monumenti più famosi dopo la magnifica cattedrale.

Un’esperienza che ti consiglio di fare è quella di entrare all’interno della torre e osservarne il suo interno. Da qui potrai visitare la sala dei quadranti e anche le antiche stanze del governatore dell’orologio, ovvero della persona che si occupava della manutenzione.

Una cosa non di poco conto, è che dalle finestre della torre del Gros Horologe di Rouen potrai godere di uno dei più bei panorami della città.

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

5 – Il museo delle belle arti di Rouen

Ti consiglio assolutamente di visitare l’esposizione permanente del Museo delle Belle Arti di Roiuen. Tra le numerose sale, le cose più belle che ti segnalo sono senza dubbio la Flagellazione di Caravaggio, i ritratti di Theodore Gericault e alcuni notevoli capolavori impressionisti firmati Monet, Renoir e Sisley.

Ricordi quando ti dicevo delle opere di Monet che raffigurano la cattedrale di Rouen?

Bene, molte di queste si trovano proprio qui, allestite in uno spazio in cui potrai vederle una vicina all’altra ed osservare gli esperimenti dell’artista nelle diverse condizioni di luce.

Da non perdere inoltre la parte contemporanea con opere di Duchamp (adoro!), Kupka e molti altri.

cosa vedere e cosa fare a rouen-9


cosa vedere e cosa fare a rouen-9

6 – Giovanna D’Arco a Rouen

Vagando senza meta ho scoperto molto della storia di Rouen tra cui il legame con Giovanna d’Arco (che è invece originaria di Orleans)

Tra i tanti luoghi di interesse, ti consiglio una passeggiata nella piazza del Vieux Marché (vecchio mercato), al cui centro sorge la piccola chiesa dedicata a Santa Giovanna d’Arco, bruciata viva in questa piazza a soli 18 anni nel 1431. La chiesa ha delle belle vetrate del XVI secolo ed è inoltre un memoriale a questa eroina molto cara ai francese.

Una cosa molto particolare di questo edificio è il tetto. La sua forma infatti sembra voler riprendere quelle delle lingue di fuoco che salgono verso l’alto, un chiaro riferimento al rogo di Giovanna D’Arco.

Poco distante dalla piazza sorge anche un’importante torre di Rouen. In questo caso si tratta del luogo in cui Giovanna D’Arco venne imprigionata ed in cui venne svolto il processo per la sua esecuzione. Fa davvero stringere il cuore

Se la storia di quest’eroina francese ti appassiona, ti segnalo anche il percorso all’interno dell’Historial Jeanne d’Arc, dove potrai scoprire tutta la sua storia attraverso un percorso scenografico molto interessante.

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

Informazioni pratiche

L’ufficio del turismo di Rouen si trova esattamente di fronte alla cattedrale in un edificio rinascimentale che difficilmente non noterete. La città è facilmente raggiungibile da Parigi grazie al TGC, il treno ad alta velocità francese, che parte dalla Gare Saint-Lazare.

Il centro cittadino è tranquillamente visitabile a piedi.

cosa vedere e cosa fare a rouen-9

Commenti

Hai già visitato Rouen e scoperto il gotico fiammeggiante della Normandia?

Raccontami la tua esperienza qui sotto nei commenti, o scrivimi se hai bisogno di aiuto per organizzare la tua escursione e se vuoi che approfondisca alcune informazioni di questo post.

Elisa

Elisa

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi. Foto scattate con Panasonic GH5

14 commenti su “Cosa fare e cosa visitare a Rouen in un giorno: scopri la cattedrale di Notre Dame”

  1. ti ringrazio! siamo ancora in fase di organizzazione, quindi ancora non sappiamo quanto tempo dedicare ad una tappa piuttosto che ad un’altra. comunque guardando su vari siti ho visto che con 50/60 euro a notte si può dormire in bed and breakfast molto graziosi.
    pensavamo di fare il classico giro all’andata ed al ritorno passare per l’interno, alencon o altri paesini. tu ci sei stata?
    grazie per tutte le informazioni che dai, i tuoi articoli sono di grande aiuto!

    • No ad Alencon non sono mai stata, ma tra le città che ti consiglio ci sono sicuramente Rouen, Honfleur, Caen e Mont Saint Michel oltre a quelle che ti ho già detto. Dai un’occhiata anche a seconda di cosa ti interessa vedere e visitare. Se sei in cerca di paesaggi stupendi ti consiglio Etretat e quella parte di costa. Buon viaggio, fammi sapere se ti occorre aiuto per l’hotel.

  2. ciao elisa,
    con mio marito sto organizzando un viaggio di dieci giorni (i primi di ottobre) per visitare la normandia ed un piccolo pezzetto di bretagna.
    l’ultima tappa, prima di tornare verso parigi, è dinan.
    sapresti consigliarmi un posto dove dormire e magari da visitare, così da spezzare il viaggio di ritorno verso parigi?
    grazie!

  3. Grazie per le informazioni….anch’io visiterò la Normandia tra 10 giorni. Abbiamo noleggiato un’auto e pertanto desidererei sapere il parcheggio più comodo a rouen per poi visitare il centro. Grazie

    • Ciao Giulia, a Rouen ci sono diversi parcheggi a pagamento nel centro quindi non dovresti avere problemi. Se invece vuoi lasciare l’auto fuori dal centro e muoverti con i mezzi pubblici puoi parcheggiare a “Place du Boulingrin” che si trova vicino alla metro

  4. Ciao Elisa, quest’estate con la mia famiglia faremo un piccolo giro della Normandia, ho pensato di fare una tappa a Rouen, un piccolo gito a Honfleur e naturalmente Mont Saint Michel…mi sai indicare qualche posto tipico dove mangiare senza spendere una fortuna? Grazie

    • Ciao Roberta, ad Honfleur basta che ti allontani un pochino dal porto e trovi ottimi ristoranti con prezzi abbordabili mentre a Mont Saint Michel ti consiglio di mangiare fuori dal monte e non all’interno perché è pieno di trappole per turisti. Io ho mangiato bene sulla strada che conduce al monte nella baia, in due ristoranti che sono Le pré salé e la ferme saint Michel. Inoltre ti consigli di visitare anche la piccola e deliziosa Caen, cerco di far uscire il post al più presto!

  5. Ciao Elisa, Honfleur, Caen e poi le Mont-Saint Michel saranno infatti le tappe successive. Poi dormiremo 2 notti a Rennes, con visite di Fougères e Vitré per poi tornare sulla costa a Saint-Malo ed passare in Bretagna. Sto ultimando le riservazioni delle nostre tappe proprio in questi giorni.

  6. Ciao
    in settembre con mia moglie visiteremo per la prima volta Normandia e Bretagna.
    La nostra prima tappa sarà Rouen dove arriveremo verso 1/2 giorno di sabato 31.8. 2019 per poi partire domenica alla volta di Honfleur.
    Questa tua recensione ci sarà di grande aiuto per visitare la città al meglio nel poco tempo che avremo a disposizione.
    Grazie 1000

    • Ciao, grazie a te per aver letto il post. Dovrei scriverne uno su Honfleur a breve. Non dimenticarti una gita a Caen e a Mont Saint Michel. Tra poco usciranno gli articoli anche su queste due località! Buona vacanza!

Lascia un commento