Il cimitero Père-Lachaise di Parigi: una passeggiata piena di sorprese

Eda, Storica dell’arte

Il cimitero Père-Lachaise é il più importante di Parigi ed ospita tombe di personaggi illustri del passato come del presente.

Un luogo affascinante, con una quantità di bellissimi monumenti che lo hanno fatto diventare un’importante attrazione turistica.

Ecco perché visitare il museo gallo-romano di Lione

Non serve esagerare per dire che il cimitero Père-Lachaise è bellissimo. Monumenti, fiori, vialetti bianchi, statue incredibili e tanti ricordi vi accompagneranno durante la passeggiata. Continua a leggere per scoprire cosa vedere!

Echi dal passato al cimitero Père-Lachaise

Non sono una grande fan dei cimiteri, ma dopo aver intrapreso una lunghissima passeggiata senza meta per le vie parigine, mi sono ritrovata davanti all’entrata del famoso Père-Lachaise. Non lo avevo mai visitato ripetendomi che a Parigi ci sono troppe cose da vedere e troppe attrazioni che celebrano la vita per andare a visitare questa piccola città dei morti.

Le nuvole plumbee e la pioggia leggera, l’incedere dell’autunno imminente e le prime foglie gialle che spuntavano dagli alberi, mi hanno convinta che l’atmosfera fosse troppo adatta per non sfruttare l’occasione, così mi sono avventurata tra le tombe, antiche e moderne, di questo luogo incredibile e quasi surreale.

La bellezza di alcune sepolture è davvero impressionante, come la dolcezza e la delicatezza di altre e così la malinconia e la tristezza, hanno presto lasciato spazio alla curiosità di scoprire come un cimitero possa essere diventato una sorta di parco, un luogo dove passeggiare tra i trapassati in totale tranquillità, dove statue tutte diverse fanno capolino tra tumuli e mausolei, dove foto, date e ritratti ci raccontano attimi delle vite di chi ha abitato questa terra prima di noi.

Incontrare personaggi famosi al Père-Lachaise

Nel cimitero Père-Lachaise sono sepolti molti personaggi famosi. Potrete trovare, tra le altre, le tombe dei due amanti sfortunati Eloisa ed Abelardo, di Jim Morrison, Oscar Wilde, Edit Piaf, Molière, Cyrano de Bergerac e Bizet. Tra gli artisti, si possono vedere le tombe di Géricault, Modigliani, Corot, De Nittis e Pisarro…

Storia del cimitero Père-Lachaise

Il nome deriva dal padre gesuita che possedeva il terreno su cui poi è sorto il cimitero, Padre La Chaise. Père-Lachaise, è stato uno dei primi cimiteri di Parigi, istituito da Napoleone. La decisione fu dettata per motivi di igiene pubblica: infatti prima i morti venivano sepolti nei piccoli cimiteri accanto ai luoghi di culto o anche nelle chiese, sotto al pavimento, e l’unico modo per nasconderne il fetore era bruciare l’incenso.

Al cimitero Père-Lachaise  furono spostate le ossa di celebri personaggi morti molto prima di Napoleone, per incitare i cittadini a farsi tumulare extra moenia, fuori dalle mura della città. Vi furono poi istituite aree specifiche per le diverse religioni e fu ingrandito a più riprese sino a diventare un cimitero monumentale.

Ho letto che è una delle attrazioni più visitate di Parigi, il che, sinceramente, mi ha molto sorpresa. Evidentemente, tra i tanti monumenti, parchi, musei e chiese meravigliose della capitale francese, anche i turisti hanno bisogno di concedersi qualche ora di riflessione tra i resti mortali dei nostri predecessori. Non me l’aspettavo, ma Père-Lachaise mi è piaciuto molto. Vi lascio alle foto, già  molto autunnali.

Potrebbero interessarti anche:

Ricordati di lasciare un commento

0 commenti

Pin It on Pinterest

Share This