10 cose da fare a Budapest: alla scoperta dell’arte nella splendida capitale dell’Ungheria

parlamento di budapest
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Stai pensando di visitare la capitale dell’Ungheria e vorresti sapere quali sono le cose da vedere a Budapest? Navigando in rete avrai sicuramente visto delle splendide foto e, se qualcuno dei tuoi amici è già stato in questa bellissima capitale europea, sono più che sicura che te ne avrà parlato benissimo.

Budapest è una città unica, di grande bellezza ed eleganza. Non a caso viene chiamata la Parigi dell’Est anche se, a mio avviso, ha molto in comune anche con Vienna e Praga, per la forte influenza avuta durante l’Impero Austro-Ungarico. La storia di Budapest ha lasciato tracce così profonde negli edifici e nella cultura che è impossibile non notarle.

Visitare Budapest in 3 giorni ti permetterà di scoprire le attrazioni principali della città e di conoscere la sua anima duplice. Da un lato troverai Pest, più moderna “giovane e dinamica, mentre dall’altra ti innamorerai di Buda, la parte più antica e dove si trovano i monumenti più interessanti da visitare.

Ti ho incuriosito un po’?

Qui sotto trovi la mia lista delle 10 cose da fare a Budapest in 3 giorni, con i monumenti più importanti da visitare, le attività principali per vivere la tua esperienza al meglio e scoprire tutto il fascino di questa perla del Danubio!

Si parte!

1 – La basilica di Santo Stefano a Budapest e la sua cupola

Visitare la basilica di Santo Stefano (Szent Istvàn) è una delle 10 cose da fare a Budapestper due motivi. Primo: perché è il più importante edificio religioso della città. Secondo: perché è talmente imponente che non potrai non notarla! La basilica si trova nel quartiere di Pest e al suo interno può ospitare circa 8000 persone.

La struttura dell’enorme basilica è dell’inizio del secolo scorso: i lavori iniziarono nel 1851 e durarono circa 50 anni a causa di alcuni avvenimenti che rallentarono moltissimo la costruzione dell’edificio. L’ultimo di questi fu il crollo della cupola nel 1868 a causa di un forte temporale. La chiesa ne rimase così danneggiata che gli ungheresi la demolirono completamente per ricominciare da capo.

La facciata della basilica di Santo Stefano a Budapest è in stile neoclassico, con due torri campanarie ed al centro la cupola di 96 metri d’altezza. La cupola è visitabile a pagamento ma il panorama che potrai vedere da lassù è uno dei più belli della città.

Devi sapere che Santo Stefano è molto venerato in Ungheria. Non solo è stato il primo re del paese ma è anche il promotore della diffusione del cristianesimo nella regione. Non a caso, tra le cose da vedere nella basilica di Budapest, la più importante è la Cappella della Santa Destra. Qui potrai trovare la reliquia di re Santo Stefano, tra le più venerate in tutto il paese.

All’interno della basilica ti consiglio di notare il bellissimo mosaico di Karoly Lotz, che decora l’interno della cupola, e alcune statue importanti come quella di Santo Stefano ed il quadro di Gyula Benczur “Santo Stefano offre il Paese alla Vergine”. Bellissimi sono anche i marmi che decorano la basilica, ce ne sono ben 55 tipi diversi.

Infine, tra le cose da fare a Budapest, non lasciarti scappare i bellissimi concerti per organo che vengono svolti direttamente all’interno della basilica, puoi prenotarli direttamente qui.

La basilica di Budapest è aperta tutti i giorni ed è visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 17:00. Il Sabato dalle 9:00 alle 13:00 e la domenica dalle 13:00 alle 17:00.

basilica di santo stefano a budapest

2 – Visitare la Piazza degli Eroi a Budapest

Visitare la Piazza degli Eroi è assolutamente una delle cose da fare a Budapest per scoprire la sua storia e quella delle 7 tribù fondatrici dell’Ungheria.

La Piazza degli Eroi fu eretta all’inizio del ‘900 e rappresenta i primi 1000 anni di storia dell’Ungheria. I personaggi più importanti sono tutti ritratti qui, sotto ai carri con le allegorie della pace e della guerra. Lungo il colonnato ci sono i re ungheresi, mentre al centro troneggiano i sette cavalieri magiari che fondarono la nazione. Furono infatti questi capi tribù a condurre qui gli ungari, seguendo il loro condottiero, Arpad di Ungheria.

Visitare la piazza degli eroi a Budapet è una vera e propria passeggiata nella storia. La piazza forma inoltre un importante complesso architettonico che l’hanno fatta diventare Patrimonio dell’Umanità protetto dall’UNESCO.

Qui ho anche fatto una delle esperienze più belle durante il mio viaggio a Budapest: non molto lontano si trova il bellissimo parco Varosliget, dove potrai fare un romanticissimo giro in barca. Da non perdere!

Per arrivare alla Piazza degli Eroi di Budapest puoi prendere la linea Metro M1 e scendere a Hősök tere (Piazza degli Eroi). Ti assicuro che ne varrà la pena.

budapest piazza degli eroi

3 – Il Castello di Budapest sulla collina di Buda

Anche se hai solo 3 giorni, una passeggiata sulla collina di Buda è assolutamente una dellecose da fare a Budapest. Si tratta di una delle zone più antiche della città ed è raggiungibile sia a piedi che tramite il bus numero 16 o la funicolare.

Il panorama di Budapest dai bastioni del castello è qualcosa di indescrivibile e sono più che sicura che ti farà innamorare della città. Da qui avrai una meravigliosa visuale sul parlamento e sul Danubio ma potrai anche approfittarne per visitare il palazzo degli Asburgo, ammirare le rovine dell’antico castello medievale e fare un giro tra i giardini e le fontane, ce ne sono di bellissime.

Il Castello di Budapest è uno dei luoghi più visitati della città perché, insieme al Ponte delle Catene, forma un monumentale complesso architettonico tutto da scoprire.

Non dimenticarti di vedere il bastione dei pescatori e la chiesa di Mattia.

bastioni dei pescatori di Budapest furono terminati nel 1902. Al suo interno troverai la statua equestre di re Stefano I, lo stesso a cui è dedicata la basilica di Budapest, mentre le sette torri dei bastioni sono una commemorazione alle 7 tribù fondatrici dell’Ungheria come alla Piazza degli Eroi.

Ora invece ti parlo della Chiesa di Mattia.

budapest bastioni dei pescatori

4 – La chiesa di Mattia a Budapest

La chiesa di Mattia è una piccola perla gotica, purtroppo molto rimaneggiata e ricostruita dopo la guerra a causa di importanti danneggiamenti. Una delle cose che mi ha davvero incantato di questo edificio, oltre alla bellezza delle forme, è la lucentezza della sua pietra bianca che dona alla piazza un’atmosfera surreale e molto romantica.

Originariamente la chiesa fu costruita da re Bèla nel XIII secolo e dedicata alla Vergine. Solo successivamente cambiò nome in onore del re ungherese Mattia Corvino che la ricostruì alla fine del 1400 e che la utilizzò anche per i suoi due matrimoni.

Tra le cose più belle da notare, la chiesa di Mattia a Budapest presenta un’altissima torre di 80 metri decorata con merletti e guglia di pietra. Anche il tetto, realizzato con tegole colorate, non passa di certo inosservato. L’interno invece ti colpirà non solo per le belle vetrate e le decorazioni dei più importanti artisti ungheresi ma soprattutto per la fusione di stili perfettamente amalgamati.

L’acustica della chiesa di Mattia si presta perfettamente per la realizzazione di concerti d’organo che vengono svolti al suo interno tutto l’anno.

Al contrario della basilica di Santo Stefano che è gratuita, il biglietto d’ingresso alla chiesa di Mattia ha un costo di 7€

chiesa di mattia a budapest

5 – Il palazzo del Parlamento a Budapest

Sin dalla prima volta che lo vidi, questo edificio mi ha affascinata. In rete ci sono moltissime foto del parlamento di Budapest ed in tutti gli orari possibili. Ma trovarsi facci a faccia con la sua imponente struttura è tutt’altra cosa.

La sua cupola rossa e le sue forme neogotichesono davvero splendide. La decorazione della facciata è un tripudio di arcatelle, finestre, torrette e guglie che, con i giochi di luce della sera, la rendono l’ideale per una passeggiata romantica. La cupola del Parlamento di Budapest invece è alta esattamente 96 metri,come quella della cattedrale, a simboleggiare l’equilibrio e la parità tra potere laico e religioso.

L’interno del parlamento è dominato dallo stile barocco e rinascimentale, arricchito con numerose opere d’arte tra cui bellissimi affreschi e sculture dei più importanti artisti ungheresi. Di particolare bellezza è la sala della cupola dove potrai vedere la corona di re Santo Stefano, ma anche tutte le altre insegne regali tra cui la bellissima spada.

Il Parlamento di Budapest fu eretto tra il 1885 e il 1904 e progettato per ospitare due camere dell’assemblea parlamentare, oggi ridotte ad una sola. Con una lunghezza di 268 metri è uno dei più grandi d’Europa.

Il palazzo si può visitare anche all’interno, prenotando.

Ammirare questo edificio per me è una delle 10 cose da fare a Budapest ma, credimi, non avresti potuto farne a meno anche se non te lo avessi detto!

parlamento di budapest

6 – Il quartiere ebraico e la Sinagoga di Budapest

Esplorare il quartiere ebraico di Budapest vuol dire scoprire un capitolo importante della storia della città, ma anche visitare la più grande sinagoga d’Europa che può ospitare fino a 3000 persone. Chiamata Erzsébetváros, questa zona è stata il centro della comunità ebraica della città per secoli.

Oggi questo quartiere è uno dei più caratteristici della città, fatto di stradine disordinate che ti faranno scoprire numerose botteghe artigiane e localini tipici. La sinagoga di Budapest è il centro pulsante del quartiere.

La Grande Sinagoga è stata costruita nel 1859. All’esterno noterai le due grandi torri di 43 metri ed il tetto ricoperto da decorazioni in ceramica mentre all’interno ci sono due bellissime gallerie in legno, che dividono il passaggio tra uomini e donne, e ricche decorazioni sulla volta.

L’occupazione nazista e la battaglia per la liberazione di Budapest danneggiarono pesantemente l’edificio che fu completamente ristrutturato a partire del 1991 portandolo al suo antico splendore. Oggi, nel giardino alle sue spalle, riposano migliaia di ebrei e troverai anche il commovente “albero della vita”. Si tratta della scultura di un salice piangente, sulle cui foglie sono incisi i nomi delle persone che persero la vita durante la II guerra mondiale.

Assolutamente da vedere!

7 – Visitare i bellissimi musei di Budapest

Ci sono molti bei musei a Budapest come la Galleria Nazionale di arte Ungherese, il museo della storia di Budapest, gli scavi dell’antica città romana di Aquincum e i musei della storia recente, come il museo del terrore. Tuttavia il più interessante secondo me è il museo delle Belle Arti, che sorge sulla piazza degli eroi.

La collezione è davvero ricca e ben organizzata, dalle mummie egizie ai vasi greci, dalle sculture etrusche alla bellezza delle tele di Cranach, El Greco e Brueghel. Non ha nulla da invidiare ai più grandi musei del mondo come il Louvre, i nostri Musei Capitolini o gli Uffizi di Firenze.

All’interno della Pinacoteca del Museo delle Belle Arti di Budapest troverai più di 3000 dipinti che spaziano tra il ‘200 ed il ‘700 e comprende perfino una ricca collezione di opere italiane. Tra le più belle ti consiglio di scovare li capolavori di Raffaello, Tintoretto, Tiziano ma anche Giotto, Veronese e Annibale Carracci. Bellissima anche la sezione dedicata agli artisti fiamminghi.

Se ti piace l’arte moderna, troverai capolavori dei più importanti artisti dell’800 e del ‘900 tra cui Monet, Gaiguin, Delacroix ed altri.

Io mi sono persa nella sezione medievale: ci abbiamo passato più di tre ore e alla fine eravamo davvero distrutti.

Assolutamente una delle 10 cose da fare a Budapest!

budapest museo delle belle arti

8 – Fare una crociera sul Danubio seguendo Strauss

Non dimenticarti di fare una crociera sul Danubio a Budapest possibilmente ascoltando “An der schönen blauen Donau” di Strauss. Avrai una visuale sulla città molto diversa e a tratti surreale!

Alcune delle attrazioni più importanti infatti si affacciano sul fiume, come l’imponente parlamento Ungherese, la chiesa di Mattia che si vede sulla collina, e le terme. Ti consiglio di prendere un biglietto giornaliero, per poter approfittare del battello sia di giorno che di notte, da usare come mezzo di trasporto alternativo!

Quello che ho preso io, ad un prezzo molto vantaggioso, partiva dal molo 10.

Mentre navighi sulle dolci acque del Danubio, noterai sicuramente una piccola isola al centro del fiume. Si tratta dell’isola Margherita, un parco pubblico ricco di vegetazione, dove potrai rilassarti per qualche ora. Si chiama Margherita perché fu la  “prigione dorata” della figlia del re Bela IV che, nel 1200, non sapendo come fronteggiare le invasioni dei mongoli, votò la figlia di 9 anni a Dio in cambio di protezione.

Le preghiere del re vennero esaudite e i mongoli non tornarono più. Tuttavia la principessa Margherita morì a 29 anni di tubercolosi, dopo aver vissuto 20 anni confinata su questa minuscola isoletta.

budapest parlamento

9 – Dedicare una giornata alle terme

Se decidi di visitare Budapest senza dedicare almeno una giornata alle terme, hai davvero perso una delle attrazioni più belle ed importanti della città

Le terme di Budapest sono una tradizione che arriva da molto lontano. Pensa che già i romani, che battezzarono la città Aquincum, apprezzavano questo luogo per la grande varietà e bellezza delle sue terme naturali e per la qualità delle sue acque.

Io ho visitato le Rudas SPAun centro termale che risale al 1550, e ci sono rimasta fino a notte fonda. L’atmosfera era assolutamente gradevole, è stata un’esperienza unica. L’interno è caratterizzato da una grande vasca centrale e da 4 vasche più piccole agli angoli. Alzando lo sguardo troverai una bellissima cupola semisferica sorretta da 8 colonne che contribuiscono a rendere questo luogo davvero incantevole.

Se vuoi vivere un’esperienza fuori dal comune ti consiglio di andare alle Terme Rudas il venerdì o il sabato, giorni in cui sono aperte fino a tarda notte. Il prezzo è di 10€, compresa la cabina per il cambio.

Nonostante il fascino delle Rudas, le terme più belle di Budapest, a mio avviso, sono le Gellert, sulla collina di Buda.

Il maestoso edificio fu costruito all’inizio del XX secolo in un delizioso stile art nouveau. C’è una piscina all’aperto, una vasca idromassaggio, una piscina coperta sotto una bellissima vetrata e diverse vasche termali divise per gli uomini e per le donne. É tutto molto bene organizzato, anche gli armadietti porta oggetti sembrano molto sicuri. Io ci ho passato una giornata indimenticabile!

Il prezzo d’ingresso per le terme Gellert parte da 15€

terme gellert a budapest

Cosa mangiare a Budapest

Dopo tutto questo camminare e nuotare e dopo averti elencato tutte le cose da fare a Budapest in 3 giorni è arrivato il momento di mettere qualcosa sotto i denti. Come al solito inserisco una parte sui piatti tipici perché anche la gastronomia fa parte della cultura locale.

La cucina ungherese ha una tradizione secolare e dei piatti squisiti, anche se l’uso intenso delle spezie può non piacere a tutti. Io ne sono rimasta talmente entusiasta che ho perfino acquistato un libro di ricette locali. Il peperoncino e la paprica sono praticamente in tutti i piatti, quindi se non ami il piccante, ti consiglio di cercarvi altri tipi di ristoranti.

Ecco alcune cose buone che puoi mangiare a Budapest:

Goulash: la tipica zuppa, preparata con cipolle, paprica, pezzetti di carne e odori. Il suo sapore difficilmente si dimentica… eccezionale!

Porkolt: spezzatino di carne e cipolla aromatizzato al cumino

Gombapaprikás: funghi alla paprica

Esterhàzy torte: con pasta di mandorle e vaniglia

Töltott káposzta: involtino di verza ripieno di carne macinata

Paprikáscsirke: pollo alla paprica anche servito con gnocchettini e panna acida paprikás csirke galuskával

Dobos Torte: la torta tipica di Budapest, inventata dal pasticcere József C. Dobos. E’ fatta di cioccolato, pan di spagna e caramello… deliziosa!

Halászlé: una zuppa di pesce tipica, anch’essa condita con paprica, cipolle e peperoni

Sidro di mela o di pera: il sidro è alcolico ma anche molto dolce e fruttato. I più buoni che abbia mai bevuto li ho trovati a Budapest!

budapest piazza del castello

Budapest Card e informazioni pratiche

Una delle cose che ho trovato indispensabili per visitare Budapest in 3 giorni è stata la Budapest Card Budapest Card. Come in altre città, questo tipo di carte sono l’ideale per i turisti perché avrai la possibilità di prendere la metro un numero illimitato di volte e avrai sconti i moltissimi musei, ristoranti e attrazioni.

Il costo della Budapest Card è di 25€ per la versione da 48 ore e di 31€ per la durata di 3 giorni.

Ultima cosa importante da sapere è che a Budapest non è possibile pagare in Euro. La moneta locale è infatti il fiorino che vale circa 30 centesimi di Euro.

Budapest staue bronzee

Dove dormire a Budapest

Se hai bisogno di prenotare un hotel a Budapest ti consiglio di guardare su booking.com dove potrai scegliere tra più di 2000 soluzioni differenti e al miglior prezzo. Vai a Booking.com

budapest chiesa di mattia

Consigli su Budapest

Questa è la mia lista delle 10 cose da fare a Budapest, anche se questa città offre molto di più!

Quali sono i tuoi consigli per visitare al meglio questa bellissima città? Hai bisogno di aiuto per organizzare il tuo viaggio? Scrivimi qui sotto nei commenti.

cosa fare a budapest

Elisa

Elisa

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi.

2 commenti su “10 cose da fare a Budapest: alla scoperta dell’arte nella splendida capitale dell’Ungheria”

    • Si Budapest è splendida! Ho dimenticato il paragrafo sulle terme, ora lo inserisco, grazie di avermelo detto!

Lascia un commento

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email