Una delle più belle vacanze della mia vita è stata a Rodi.

Quest’isola greca in cui si respira la Turchia, è baciata dal sole per 300 giorni l’anno. Ha un mare incantato, monumenti dell’antichità classica e del medioevo, una foresta di farfalle e dei tramonti indescrivibili.

In questo post cercherò di raccontarti cosa ho amato di Rodi e perché, sperando che miei consigli possano esserti utili!

Vacanza a Rodi: come organizzarsi

L’isola di Rodi è una meta turistica molto popolare, per questo ti consiglio di evitare i periodi di maggiore affluenza (come agosto).  Personalmente ci sono stata a settembre e non ho trovato tanto affollamento: questo mi ha permesso di godermi al meglio la vacanza.

Siccome non mi piace stare ferma in un posto, ho noleggiato un’auto durante il soggiorno e mi sono sempre mossa con quella. Senza l’automobile non so come altro avrei potuto vedere tutte le cose che ho visto, mi ha dato una flessibilità che con gli autobus non avrei sicuramente avuto, quindi ti consiglio di noleggiare un’auto o una motocicletta per visitare Rodi.

Ho preso un appartamento vicino (ma non troppo) Faliraki, il centro della vita notturna della città, pieno di locali e ristoranti. Noi abbiamo soggiornato presso le residenze Summer Days che consiglio se vuoi visitare Rodi con un mezzo proprio. Le maggiori città, Rodi e Lindos, si trovano a 20/30 minuti di automobile, così anche alcune delle spiagge più belle dell’isola.  Ecco qualche idea che ho sperimentato su cosa fare a Rodi.

visitare rodi

La valle delle farfalle a Rodi, Petaloudes

Se vuoi visitare Rodi devi includere una passeggiata a Petaloudes, la foresta delle farfalle. Lungo il fiume Pelkanos sorge una lussureggiante foresta, dove ogni anno, tra luglio e settembre, le farfalle vanno a riprodursi. Mentre passeggi tra ponticelli e sentieri, potrai ammirare migliaia di esemplari  volteggiare nel loro habitat e dormire sulle rocce. Salendo fino alla cima potrai anche ammirare una bella vista sulla valle.

visitare rodi

Le più belle spiagge di Rodi

Ti sconsiglio di fermarti sempre alla stessa spiaggia. A Rodi ci sono golfi e spiagge bellissime e diversissime, che ti permetteranno di vedere anche paesaggi diversi.  Considera che ombrellone e due lettini li puoi noleggiare quando vuoi a 4 euro.

Una delle mie preferite è stata la baia di Anthony Queen, un piccolo golfo roccioso con l’acqua cristallina dove nuotano pesci bellissimi. Da grande amante dello snorkeling me ne sono innamorata!

Splendida anche la spiaggia di Lindos, dominata dall’acropoli della città con le sue case colorate. Ho amato molto anche la spiaggia di Kallithea, Agios Pavlos (una piscina naturale!), la spiaggia Stegna e Oasis (incantevole). Un discorso diverso va fatto per Prassonissi, all’estremità dell’isola, dove si incontrano mar Egeo e Mar Mediterraneo. E’ il paradiso per gli amanti di windsurf, infatti è molto ventosa: sicuramente un posto da visitare ma assolutamente inadatta per lo snorkeling!

Anche a Faliraki e a Kalithea ci sono spiagge molto attrezzate ma anche molto frequentate. Se preferite posti più tranquilli, vi consiglio Agathi, Gennadi o Glyfada.

visitare rodi

Rodi medievale: storie di cavalieri e castelli

La città di Rodi ti accoglierà con le sue mura imponenti ed il suo enorme castello medievale. Ripercorrere la storia della città non è semplice, tra i dedali delle sue vie, i minareti che si mescolano a resti di templi greci e bastioni medievali che si alternano ai tipici mulini a vento. Visitare Rodi città è un’esperienza che rimarrà impressa nei tuoi ricordi!

Rodi deve il suo fascino proprio a questo insieme eterogeneo di storia e di storie. Se vuoi sapere cosa fare a Rodi, ti consiglio di iniziare a visitarla dal suo castello, appartenuto ai cavalieri templari e poi ai cavalieri di Malta. Questo magnifico palazzo, fu pesantemente ricostruito nel XX secolo a seguito di un’esplosione. Potrai ammirare antichi arredi italiani e reperti vari. Le parti originali sono un insieme di stili: i cavalieri che lo fondarono come snodo per la navigazione verso la Terra Santa, provenivano da paesi diversi. Francia, Provenza, Italia e Spagna avevano le loro pensioni ma i cavalieri provenivano principalmente da sette stati: Provenza, Alvernia, Germania, Italia, Inghilterra, Aragona e Francia.

La passeggiata lungo le mura, vi darà un’idea della magnificenza di questa struttura che, nonostante i restauri, resta un luogo estremamente affascinante.

Percorrendo l’antica via dei Cavalieri noterete edifici in cui l’arte gotica e romanica, con influssi diversi, si mescolano a formare uno stile unico e bellissimo.

visitare rodi

Il museo archeologico di Rodi

Presso l’antico ospedale di San Giovanni è oggi allestito il museo archeologico di Rodi. Tra i tanti, incredibili reperti, le palle di cannone e la splendida sala grande segnalo la Venere accovacciata che si asciuga i capelli, un mosaico paleocristiano e lenti di ingrandimento in cristallo di rocca risalenti all’epoca classica.

visitare rodi

Visitare Rodi tra siti archeologici e castelli

Altri luoghi di interesse artistico e panoramico sono i castelli, disseminati in tutta l’isola. I più belli oltre a quello della città di Rodi secondo me sono i castelli di  Monolithos e Kritinia.

Se vuoi visitare Rodi città fino in fondo, non devi perderti la parte archeologica dove sorgono i resti del tempio di Zeus, padre degli dei e di Athena Polias, dea della sapienza. Anticamente questi due dei proteggevano la città ed avevano templi dedicati a loro in molte città greche.

Altro sito archeologico magnifico a Rodi è Kamiros, in cui si può scoprire la città di più di 2500 anni fa. L’acropoli di Lindos, un luogo veramente magico, a cui ripenso spesso, è uno dei siti archeologici che devi vedere se vuoi visitare davvero Rodi. Non farti spaventare dalla salita, ne vale davvero la pena!

visitare rodi
acropoli di Lindos

Dove mangiare a Rodi

A Rodi si mangiano tutte le specialità della cucina greca più alcune delizie della Turchia. Non manca la cucina italiana, vista la massiva presenza di connazionali sull’isola, quindi, quanto a cibo, non potrete andarvene insoddisfatti!

Dalla cucina greca vi consiglio pita e suvlaki, la tipica piadina che costituisce un perfetto pranzo al sacco o cena veloce. Il kebab, che in Turchia è eccezionale, è sicuramente buono anche a Rodi. Ma la cucina greca si diversifica soprattutto quando si parla di pesce: ottimo il pescato fresco che ho assaggiato a Lindos. I miei due posti preferiti, dove sono tornata più di una volta sono stati l’Auvergne café a Rodi, ospitato in un angolo tranquillo di mura, all’ombra di un grande albero secolare. Sembrava di tornare davvero indietro nel tempo e i club sandwich sono eccezionali!

L’altro ristorante, una delle cene più romantiche della mia vita, è stata in riva al mare da Maria Mouria dove si servono piatti della tradizione greca cucinati in modo semplice e gustoso.

visitare rodi

La bellezza di Rodi

La bellezza di Rodi non finisce qui! Ci sono terme, golfi, prodotti tipici, paesaggi magnifici e tramonti magici da vedere. Se state pensando di visitare Rodi, vi consiglio questo sito che può aiutarvi a programmare la vostra vacanza in quest’isola meravigliosa. Per gli amanti dello snorkeling, Rodi è perfetta e vi farà innamorare! Spero che questo post sia stato utile, per qualunque domanda scrivetemi pure!

visitare rodi

Lascia una commento

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi.

Lascia un commento

Pin It