La reggia di Caserta: 15 foto per scoprire il palazzo dei Borbone

Eda, Storica dell’arte

Alla scoperta della reggia di Caserta, uno dei più grandi palazzi reali al mondo e del suo magnifico giardino.

 

La reggia di Caserta, una storia da primato!

Edificata da Carlo di Borbone alla metà del XVIII secolo, la Reggia di Caserta è il più grande palazzo reale al mondo: fu progettata da Vanvitelli e costituisce uno dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Il re fece appositamente  costruire dal suo architetto l’acquedotto carolino e fu chiamato un giardiniere direttamente da Parigi per rendere il parco “alla moda”. Fu voluta per essere superiore a Versailles in sfarzo e dimensioni. La reggia fu terminata solo nel 1845 .

Cosa vedere all’interno della Reggia di Caserta

La dimora comprende una cappella privata, un teatro regio con 450 posti, una biblioteca e una sala del trono lunga 36 metri e larga 13.5. Ciò che colpisce di ogni spazio è la magnificenza, lo sfarzo e le enormi dimensioni: lo splendore dei marmi, la grandezza della scala d’entrata, l’armonia della struttura e l’incredibile parco che la circonda sono tutti elementi che concorrono a renderla una delle più belle dimore reali in Europa.

Il palazzo è considerato il più grande capolavoro del barocco italiano e comprende stanze con arredamenti originali in diversi stili del ‘700 e dell’800.

 

L’incredibile giardino della reggia di Caserta

Oltre al meraviglioso palazzo, la grande bellezza di questa residenza regale è il giardino che presenta un meraviglioso gioco di cascate e vasche comunicanti.

Le fontane sono in tutto sei e si ispirano perlopiù alla mitologia classica: vi troviamo Eolo, Cerere, Diana ed Atteone, Venere e Adone. La passeggiata per arrivare alla grande cascata, lunga 3 chilometri, divide il giardino in una parte all’italiana ed una parte all’inglese, ambedue create e rimaneggiate in epoche diverse, secondo le mode ed i gusti.

Una passeggiata nel giardino della Reggia di Caserta

Il giardino all’italiana comprende un lago artificiale,  lungo 270 metri, largo 105 e profondo 3,50. Fu fatto per il Re Ferdinando IV che si dilettava con modellini di navi a ricreare battaglie navali.

La vista da ogni punto del pendio salendo verso la grande cascata è semplicemente bellissima: non c’è foto che possa rendere in maniera fedele il perfetto gioco prospettico e l’armonia delle forme.

La quadreria non è particolarmente bella ma  resta comunque interessante soprattutto come espressione della pittura locale, inoltre le tele con i ritratti sono sempre incredibili tuffi nel passato!

Informazioni pratiche sulla reggia di Caserta

Per quanto riguarda il prezzo del biglietto siamo sui 12 euro e la reggia è CHIUSA IL MARTEDI’.

Gli orari della reggia di Caserta sono: tutti i giorni dalle 8:30 – 19:30 ultimo ingresso ore 19:00 il venerdì anche 20:00 – 22:00.  Altre informazioni a questo link!

Buona passeggiata!

Ciao, mi chiamo Elisa e sono una storica dell’arte. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Sono fermamente convinta che l’arte vada scoperta, vissuta e divulgata, per questo ho deciso di condividere la mia passione su questo blog.

Storica dell'Arte | Viaggiatrice | Blogger, ARTTRIP.IT

Pin It on Pinterest

Share This