Piazza della Repubblica e la fontana delle Naiadi a Roma

storie, curiosità e significati di una fontana risorgimentale

Eda, Storica dell’arte

La storia di Piazza della Repubblica e della fontana delle Naiadi è quella di una Roma in trasformazione dopo essere diventata capitale di una nuova nazione, l’Italia.

Piazza della Repubblica

Piazza della Repubblica è una delle più belle piazze di Roma. Prima del 1960 si chiamava piazza Esedra per via della sua forma semicircolare. Questa zona della città fu costruita alla fine del XIX secolo, quando il re dell’appena nato Stato Italiano, decise di trasformare Roma in una capitale moderna, con grandi strade alberate su modello dei boulevards francesi e grandi fontane. Al centro di questa piazza, c’è infatti la vasta e bellissima fontana delle naiadi, capolavoro di Mario Rutelli (bisnonno del’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli).

Piazza della Repubblica e la fontana

La fontana delle Naiadi

Le naidi sono antiche divinità acquatiche, appartenenti alla mitologia greco-romana. Ve ne erano di diversi tipi, a seconda delle acque che popolavano. Queste fanciulle divine avevano poteri taumaturgici legati alle facoltà dell’acqua.

Il monumento rappresenta le Ninfe dei fiumi (su un mostro di fiume), degli oceani (su un cavallo), dei laghi (sopra un cigno) e delle acque sotterranee (in groppa ad un drago misterioso). Al centro troneggia Glauco, simboleggiante il potere dell’uomo sulle forze naturali.

Questa fontana trae la sua acqua dalla fonte dell’antichissimo acquedotto dell’acqua Marcia, distrutto dai Goti alla fine dell’impero e ripristinato da papa Pio IX solo nel XIX secolo. In queste acque, credute taumaturgiche, fece il bagno persino l’imperatore Nerone!

La naiade dell’oceano e del mare

Il contesto storico della città di Roma dopo l’Unità

La sistemazione di piazza della Repubblica si colloca in un momento di grandi cambiamenti per la città di Roma che si trovava ad essere la capitale di un nuovo regno e a passare da città santa a città laica. Nello stesso periodo fu costruita via Nazionale, in modo da collegare la stazione Termini con la strada principale, via Lata, da allora chiamata via del Corso. Fu sempre in quest’epoca che fu edificato l’altare della Patria, il palazzo di giustizia e molti altri importanti edifici.
Piazza della Repubblica è anche un importante luogo d’incontro: in questa grande piazza campeggia l’antica chiesa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, costruita all’interno delle antiche terme romane di Diocleziano, molti bar eleganti, un cinema ed una grande libreria.

Fatemi sapere su quale monumento vorreste avere un approfondimento la prossima volta!

la naiade dei fiumi

Ciao, mi chiamo Elisa e sono una storica dell’arte. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Sono fermamente convinta che l’arte vada scoperta, vissuta e divulgata, per questo ho deciso di condividere la mia passione su questo blog.

Storica dell'Arte | Viaggiatrice | Blogger, ARTTRIP.IT

Pin It on Pinterest

Share This