Sulmona: cosa vedere e dove dormire nella città dei confetti

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Stai pensando di fare una gita in Abruzzo e vorresti conoscere quali sono le città più importanti da visitare? Hai sentito parlare della “città dei confetti” centinaia di volte, e vorresti finalmente scoprire cosa vedere a Sulmona?

Bene, ti trovi nel posto giusto!

Sulmona è famosa in tutta Italia soprattutto per i suoi confetti ma pochi sanno che si tratta di una città molto antica, che perfetta per una gita ed una visita di una giorno.

Visitare Sulmona non ti impegnerà moltissimo tempo: il centro storico non è molto grande ma ti consiglio assolutamente di fare un tour delle sue chiese più belle. Inoltre, tra le cose da vedere a Sulmona, nel corso dell’anno ci sono diverse manifestazioni da non perdere. Le più conosciute sono la “Giostra Cavalleresca” a fine luglio o l’evento della “Madonna che scappa” nel periodo di Pasqua.

Ma non è tutto!

Sai che a Sulmona esiste ancora un acquedotto medievale perfettamente funzionante?

Si tratta di un’antica costruzione di ben 21 arcate a sesto acuto, per una lunghezza complessiva di circa 100 metri… davvero molto bello.

Perfino la posizione della città ti lascerà senza parole. Sulmona si trova infatti nel cuore verde dell’Abruzzo, non molto lontano dal Parco nazionale della Majella e dal bellissimo lago di Scanno.

Vuoi saperne di più?

Prima di dirti cosa vedere a Sulmona voglio lasciarti con due curiosità.

La prima riguarda la fondazione della città che, secondo la leggenda, avvenne grazie a Solimmo uno dei compagni di Enea. La seconda ci parla invece di uno dei personaggi più celebri di Sulmona, il poeta romano Ovidio che nacque proprio qui, come testimonia una statua proprio nel centro della città.

Ma ora basta con i preamboli, qui sotto ti racconto cosa vedere a Sulmona, alla scoperta della città dei confetti.

Si parte!

Se stai cercando un hotel a Sulmona, vuoi prenotare alcune attività o biglietti, scrivimi pure nei commenti il budget che hai a disposizione e le date a cui sei interessato. Ti aiuterò gratuitamente a trovare le soluzioni più adatte alle tue esigenze.

visitare-sulmona

Cosa vedere a Sulmona: la prima tappa

La prima tappa di tutti i turisti che decidono di visitare Sulmona è la fabbrica dei confetti Pelino.

Mi dispiace deluderti ma la prima cosa di cui ti parlerò io è invece la bellissima chiesa di Santa Maria della Tomba a Sulmona.

Questa struttura è sicuramente una delle prime cose da vedere a Sulmona per essere subito catapultati nel Medioevo. Ha uno stile lineare e semplice, tipico del gotico italiano del XIII secolo e conserva dei bellissimi affreschi del XV secolo.

Come spesso è capitato con le più importanti chiese della cristianità, anche Santa Maria della Tomba di Sulmona è stata costruita sulle fondamenta di un antico tempio pagano di epoca romana. La prima pietra venne posta nel 1076 ma le decorazioni più belle vennero aggiunte solo successivamente.

La grande facciata della chiesa è in stile romanico-gotico e ti sembrerà davvero molto semplice e pulita ma non lasciarti ingannare. Ti consiglio di fermarti ad osservare soprattutto il bellissimo rosone ed il suo portale.

All’interno perde invece molto del suo fascino medievale: le decorazioni sono barocche ma la divisione in 3 navate è ancora inframezzata da bellissime colonne in stile gotico.

La cosa più bella, a mio parere, resta l’antica architettura medievale.

visitare sulmona

La cripta di San Panfilo

La cattedrale di San Panfilo a Sulmona è la meta ideale se sei un appassionato di Medioevo come me. Si tratta del primo monumento che incontrerai nel centro storico di Sulmona venendo dalla stazione centrale ed uno dei più antichi della città.

Come per Santa Maria della Tomba, anche San Panfilo risulta costruita in periodo alto-medievale su edifici più antichi, probabilmente un tempio di Apollo o di Vesta.

All’esterno la cattedrale di Sulmona è davvero molto simile a Santa Maria della Tomba, con un portale a forma di ogiva fiancheggiato da due leoni che sorreggono le statue di San Pelino e San Panfilo. Questo è tutto ciò che rimane dell’antica struttura medievale poiché l’ala destra della chiesa e perfino il campanile sono aggiunte rinascimentali.

Cosa si trova al suo interno?

L’interno della Basilica è stato pesantemente ristrutturato in stile barocco e non presenta ormai più nulla della decorazione originale: lo stucco e la calce ricoprono quasi tutto.

Ma allora perché vale la pena di visitarla?

Te la consiglio perchè, tra le cose da vedere a Sulmona, la cripta di San Panfilo è stata una dei luoghi che mi ha emozionato di più. Si tratta ovviamente della parte più antica della chiesa e all’interno troverai un bell’affresco del XIV secolo e il sarcofago del XV secolo nella navata centrale.

Come il resto della chiesa, anche la cripta era stata ristrutturata con dei pesanti ammodernamenti durante i primi anni dell’800. Per fortuna oggi si presenta come un tempo, spogliata degli abbellimenti banali di cui era stata ricoperta per tornare alle sue forme semplici di luogo di raccoglimento medievale.

Da non perdere!

visitare sulmona

Il Complesso dell’Annunziata

Se tutto questo parlare di Medioevo non ti ha ancora stancato, c’è un ultimo edificio religioso che ti consiglio di visitare tra le cose da vedere a Sulmona.

Si tratta del bellissimo Complesso dell’Annunziata, un monumento del XIV secolo composto dalla chiesa e dal palazzo dell’Annunziata. Questa struttura è stata più volte rimaneggiata, soprattutto all’interno, tuttavia l’esterno è davvero caratteristico e molto più ricco di decorazioni rispetto alle due chiese che ti ho suggerito precedentemente.

La parte più antica del Complesso dell’Annunziata a Sulmona si trova a sinistra del palazzo, dove troverai un bellissimo portale in stile gotico con la statua della Vergine con il Bambino e altre decorazioni che culminano con la statua di San Michele Arcangelo.

La sezione centrale è invece di origine rinascimentale, con decorazioni deliziose tra cui alcune colonnine tortili che delimitano una bifora stupenda, una seconda scultura raffigurante la Madonna con Bambino e la rappresentazione delle Virtù.

In ultimo ti consiglio anche di fare attenzione alla cornice che corre lungo tutta la facciata del Complesso dell’Annunziata, dove sono raffigurati alcuni putti e altre figure sacre e profane. Se invece ti stai chiedendo chi rappresentano le 7 scullture presenti sulla facciata, in ordine da sinistra a destra troverai: San Gregorio Magno, San Bonaventura, Sant’Agostino, San Girolamo, San Panfilo (patrono di Sulmona), San Pietro e San Paolo.

Cosa vedere invece all’interno?

All’interno del Complesso dell’Annunziata oggi è ospitato il museo civico della città con un’importante sezione archeologica dove potrai vedere diversi ritrovamenti provenienti direttamente da Sulmona. C’è poi una sezione medievale e moderna che custodiscono alcune sculture in legno tra cui il Tabernacolo di Giovanni da Sulmona, ma anche affreschi e tele del XV e XVI secolo.

Purtroppo l’interno della chiesa è ricoperto da stucchi ma ci sono diversi dipinti di buona qualità che l’abbelliscono, sia sugli altari laterali che all’interno dell’abside.

Insomma, la visita è assolutamente consigliata.

visitare sulmona

Cosa vedere vicino a Sulmona

Tra le cose da vedere a Sulmona ci sono altri due luoghi di interesse che mi sento di consigliarti e che si trovano a pochi chilometri di distanza dalla cittadina.

Il primo è l’eremo di Sant’Onofrio al Morrone che si trova proprio sulle pendici del Monte Morrone ed era il luogo in cui Papa Celestino V era solito ritirarsi in preghiera. Celestino V “colui che fece per viltade il gran rifiuto” come disse Dante, fu canonizzato successivamente ma é conosciuto come il primo papa che abdicò nel 1294 (il secondo è stato Benedetto XVI nel 2013). Forse non lo sapevi ma prima di essere eletto Papa, Celestino V era stato un frate eremita con il nome di Pietro da Morrone. L’eremo venne costruito proprio per sua volontà nel 1241 accanto alla grotta in cui si era ritirato. La forma attuale è invece il risultato di alcune ristrutturazioni rese necessarie a causa dei pesanti danneggiamenti subiti durante la II guerra mondiale.

Perché visitarlo?

Nonostante le ristrutturazioni, la grotta originale in cui Celestino V si recava in preghiera è ancora raggiungibile attravero una scalinata esterna. Si dice che su una delle pietre della grotta sia conservata l’impronta del corpo del frate e che abbia poteri miracolosia per la guarigione delle malattie reumatiche.

All’interno dell’oratorio di Sant’Onofrio al Morrone ci sono invece alcuni affreschi medievali che raffigurano Gesù sulla croce con Maria e San Giovanni: sui due bracci della croce ci sono due angeli, uno che regge una corona di spine, l’altro recante una corona radiata.

Io l’ho trovato un luogo molto denso di spiritualità.

Il secondo luogo che invece voglio suggerirti tra le cose da vedere vicino Sulmona è l’antico santuario di Ercole Curino, un sito archeologico di origini antichissime dedicato al semidio pagano Ercole. Sebbene fosse nato come un piccolo santuario locale, sembra che nell’89 a.C la struttura venne ingrandita e modificata con alcune terrazze che ti ricorderanno il Santuario della Fortuna Primigenia di Palestrina o il santuario di Ercole a Tivoli.

Purtroppo dell’antica struttura resta ben poco, ma potrai scoprire la grande scalinata e l’altare ricoperto da lastre di bronzo. Resta comunque il fascino del luogo e di tutta la storia di cui è pregno.

Ah, non dimenticare di cercare una piccola colonnina con 12 versi graffiti, a quanto pare sono stati attribuiti ad Ovidio.

Eventi da non perdere a Sulmona

L’evento più importante a Sulmona avviene la domenica di Pasqua quando si celebra la “Madonna che scappa in Piazza”.

Di cosa si tratta?

Gli abitanti si riuniscono in Piazza Garibaldi per dare vita ad un vera e propria corsa, dove la statua della Madonna viene trasportata verso suo figlio risorto. Il momento più spettacolare avviene quando il mantello nero della statua viene lasciato cadere lasciando il posto ad un bellissimo mantello verde. Si tratta infatti di un trucco conosciuto solo da alcune famiglie della confraternita e viene tramandato di generazione in generazione.

Se vuoi assistere a questo evento a Sulmona, ti consiglio di trovarti in piazza già molto presto al mattino. Questa strana processione è infatti molto sentita dalla popolazione locale e attrae migliaia di turisti anche dalle città vicine.

visitare sulmona

Dove dormire a Sulmona

Vuoi prenotare un hotel a Sulmona? Ti consiglio di guardare su booking.com dove potrai scegliere tra 66 strutture differenti al miglior prezzo, con recensioni e commenti di chi ci è stato prima di te.

Per facilitarti il compito ho fatto già una selezione dei migliori hotel di Sulmona. Nella mia scelta mi sono basata sulle recensioni ricevute ma anche sulla vicinanza rispetto alle cose da vedere in città, suddivisi per fasce di prezzo.

Ecco qualche idea:

  • Tra i 50€ e gli 80€ a notte: B&B Del Teatro è una delle sistemazioni più economiche all’interno del centro storico di Sulmona. Le stanze non sono arredate all’ultima moda ma se hai intenzione di restare soltanto per una notte direi che è una buona scelta.
    Poco distante dal centro, ma sempre sulla stessa fascia di prezzo, puoi trovare la Villa del Poeta che ha il vantaggio di avere delle camere più belle ed una colazione più abbondante al mattino.
  • Tra gli 80€ e i 110€: il viandante è una delle migliori soluzioni all’interno del centro storico di Sulmona. Si trova a pochissimi metri dal complesso dell’Annunziata, ha stanze ben arredate e colazione a buffet.
  • Sopra i 110€: se stai cercando una sistemazione con tutti i confort per passare una notte indimenticabile e magari fare una sorpresa romantica al tuo partner, prova a guardare l’hotel ovidius. La struttura si trova ad appena 300 metri dalla piazza principale di Sulmona e al suo interno troverai anche un ristorante di cucina tradizionale ed una SPA molto accogliente con piscina, bagno tusco e sauna.

Ti lascio anche il modulo della ricerca per gli hotel disponibili in modo da aiutarti nella scelta. Per qualsiasi dubbio scrivimi pure nei commenti.



Booking.com

Consigli su cosa vedere a Sulmona

Hai qualche altro luogo da suggerirmi in questa zona dell’Abruzzo? Hai bisogno d’aiuto per visitare Sulmona?

Scrivi nei commenti qui sotto se questo post ti è piaciuto o se vuoi che approfondisca alcuni aspetti.

Ti risponderò al più presto!

Elisa

Elisa

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi. Foto scattate con Panasonic GH5

Lascia un commento