Disneyland Paris: tutto quello che c’è da sapere per programmare la vostra visita

Eda, Storica dell’arte

 Eurodisney con l’arte non c’entra nulla ma ha sicuramente a che fare con l’organizzazione di un viaggio verso Parigi. Vi racconto le attrazioni principali che vi aiuteranno ad organizzare la visita in anticipo senza perdervi il meglio!

Come raggiungere Disneyland da Parigi

Se volete raggiungere Disneyland da Parigi, potete prendere il treno RER A fino a Marne-la-Vallée (il capolinea, ma fate attenzione alle direzioni, ce ne sono diverse!) ma ci sono anche delle navette che dall’aeroporto arrivano fino al parco.

Come sono organizzati i parchi e qual é il prezzo d’entrata

Disneyland é un parco a tema tra i più famosi nel vecchio continente. Offre due parchi diversi, gli studios e il parco vero e proprio, con diverse opzioni per il prezzo d’entrata, a seconda dei periodi e del tempo che vi si resta. Trovate la lista dei prezzi qui, ma prima di partire date un’occhiata in giro, potrebbe esserci qualche offerta o pacchetto conveniente.

Il parco principale ospita hotel, caffè e ristoranti, presso gli studios vi sono anche un cinema multisala e numerosi fast food. Potete passarci una giornata o soggiornarvi per settimane intere, perché ambedue i parchi sono molto grandi e ci sono tantissime attrazioni e spettacoli da sperimentare. All’entrata riceverete una mappa dei due parchi e un piccolo piano delle parate e degli spettacoli con gli orari giornalieri.

Normalmente ogni pomeriggio c’è uno stunt show, chiamato lights, motors, action!  con auto e moto che sgommano e fanno acrobazie, sul tema del cartone animato Cars agli studios, poi c’è una parata, ogni stagione diversa, dei carri disney  e vari altri spettacoli con musica e balli al disney village, e lo spettacolo dei fuochi d’artificio, che vale davvero la pena di vedere, la sera, presso il castello della Bella Addormentata, al disney village.

Quali sono le attrazioni di Disneyland Paris? Te le spiego una per una qui!

Diseneyland è pensato per i più piccoli, e per quanto riguarda l’organizzazione di viaggi con bambini rimando ai post dettagliati di bambini con la valigia e di bimbi e viaggi.
Non essendo mamma, mi limiterò a segnalare le attrazioni adatte anche ai bambini, ma soprattutto quelle più divertenti per i “grandi”.

Le attrazioni adrenaliniche di Disneyland Paris

Indiana jones: in mezzo alla giungla, in un accampamento di fortuna, salirete su un carrello che vi porterà alla scoperta del tempio del pericolo, con giri della morte, picchiate e salite. Si gode anche una bella vista sul parco.

Space mountain: una montagna russa beeeellissima, in cui sarete inviati nello spazio, tra stelle, satelliti e pianeti che esplodono. Anche qui non mancano i giri della morte e virate improvvise ma sarete al coperto.

Rock’n’roller coaster: progettata insieme agli Aerosmith vi porterà in uno studio di registrazione e poi in viaggio dentro alcuni dei pezzi più famosi di questa band, tra luci da discoteca, colori e virate. Anche questa è al chiuso e si trova agli studios.

Attrazioni “da paura” a Disneyland Paris

Phantom manor :  è in assoluto la più bella casa di fantasmi che abbia mai visto. Attenzione però: potrebbe fare paura ai bambini.

Attrazioni divertenti adatte a tutti a Disneyland Paris

Il labirinto di Alice : essendo una grande fan del Cheshire cat o Stregatto, questo labirinto mi è piaciuto moltissimo. Ci si sente un po’ al posto di Alice nel paese della meraviglie quando si incontrano la Regina di Cuori, il Bianconiglio, il Brucaliffo e tutti gli altri personaggi del sogno dell’eroina di Lewis Carroll. Non dimenticatevi di salire al castello!

Le tazze pazze : questa attrazione si basa su un gioco che abbiamo fatto tutti da bambini: il girello. Ma questa volta sarete seduti nelle tazze, all’ora del tè, non lontani dal Cappellaio Matto e dal Leprotto bisestile. Vi faranno girare la testa e perdere il senso dell’orientamento, ma alla fine vi divertirete da morire!

Ratatouille : è la novità del parco Studios (aperta a luglio 2014), e la prima al mondo ad essere interamente in 4D. Ispirata alle avventure del topolino Remy, vi farà rivivere la sua storia attraverso effetti speciali sorprendenti. Il nostro eroe diventerà un piccolo chef e voi scoprirete come ci si sente ad essere dei piccoli animaletti, a bordo della “rat mobile”.

Pirati dei caraibi : è una delle attrazioni più lunghe (dura circa 10 minuti) e vi porterà alla scoperta di un covo di pirati. La particolarità che distingue Disneyland dagli altri parchi è la cura dei dettagli delle ambientazioni. La musichetta dei pirati vi resterà in testa per giorni interi, non riuscirete a liberarvene. Ci sono anche dei bellissimi ristoranti all’interno stesso del percorso dell’attrazione.

Buzz lightyear laser blast : in compagnia dell’eroe di Toy Story, dovrete sparare con delle pistole laser sui mostri che vogliono invadere la Terra. Anche se non avete una mira infallibile, salverete il mondo e vi divertirete moltissimo.

L’isola dei pirati e la capanna di Robinson: non è un’attrazione, ma una parte dell’ambientazione del parco che merita di essere esplorata.

Gli studios : come dice il nome, sono parti dedicate a spiegare come sono realizzati alcuni film, con effetti speciali impressionanti.

Attrazioni per i bambini piccoli (che non vuol dire che non piacciano anche ai più grandi)

It’s a small world : scivolerete sull’acqua in mezzo a bambolotti rappresentanti tutti i paesi del mondo, al ritmo di musica e in un ambiente molto colorato. Un bel messaggio contro il razzismo.

Peter Pan : volerete con Peter e Campanellino alla scoperta della loro storia appassionante. Ovviamente, questa attrazione è pensata per i bambini ma l’ho apprezzata moltissimo anche da adulta.

Biancaneve : rivivrete la storia di questa povera ragazza andando in giro su un trenino nella grotta dei Sette Nani e nella loro casetta. Se i vostri bambini hanno paura della strega cattiva LASCIATE PERDERE.

Pinocchio: stesso discorso di Biancaneve. Un trenino vi guiderà attraverso le diverse tappe della storia della marionetta più famosa del mondo.

Il tappeto volante di Aladdin : al parco Studios, volerete sul tappeto volante di Aladino ma senza salire troppo in alto.

Dumbo : stesso tipo di attrazione del tappeto volante, ma nel parco principale.

Padiglione delle principesse : realizzerete il sogno delle vostre figlie facendogli incontrare le principesse Disney in questo padiglioni (normalmente c’è una fila interminabile).

Evitare le file a Disneyland si può, basta usare qualche trucchetto! Ecco le mie strategie…

A Disneyland, come in tutti i grandi parchi, ci sono delle file infinite per entrare, per le attrazioni e persino per i ristoranti! Tuttavia è possibile guadagnare tempo con qualche piccola astuzia. Prima di tutto, piuttosto che fare la fila all’entrata del parco, prenotate e stampate il vostro biglietto da internet: vi basterà presentarlo ai tornelli!

Per evitare le attese alle attrazioni, si può utilizzare il “fast pass“, cioè prenotare l’attrazione con il biglietto d’entrata. Basterà cercare le  macchinette che si trovano davanti alle attrazioni più frequentate e scansionare il codice a barre del vostro biglietto. Riceverete uno scontrino con un orario nel quale potrete accedere all’attrazione scelta senza fare la fila.

Attenzione! Si può usare un solo fast pass ogni due ore e, per certe giostre (come Ratatouille), i fast pass possono terminare molto presto in mattinata. E’ quindi consigliato di studiare bene la situazione per non sprecare i propri fast pass.

I cartelloni che indicano il tempo di attesa di ogni attrazione, sono ugualmente molto utili. Se vedete che c’è una fila inferiore ai 10 minuti, precipitatevi verso quella giostra! Potete monitorare queste informazioni anche sul vostro cellulare, basta scaricare l’app Disneyland Paris.

Controllate sempre i tempi di attesa stimati per ogni attrazione e se non siete interessati a parate e spettacoli, approfittatene per accedere alle varie attrazioni.

Spero che questo post vi sia stato utile, se avete domande o curiosità scrivetemi pure nei commenti!

Potrebbero interessarti anche:

Ricordati di lasciare un commento

Pin It on Pinterest

Share This