Tutti i segreti di Castel del Monte: il maniero di Federico II e i suoi misteri

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Castel del Monte è una delle strutture più enigmatiche del nostro paese. Si trova a soli 60 km da Bari ed è uno dei 53 siti italiani che l’Unesco ha inserito nel 1996 nel World Heritage List.

Viene universalmente riconosciuto come un geniale esempio di architettura medievale, ma in realtà Castel del Monte racchiude elementi stilistici diversi. Giusto per fare un esempio, all’ingresso potrai notare due bellissimi leoni realizzati in stile romanico mentre le torri richiamano già l’arte gotica.

Tra tutte le curiosità di questo castello te ne anticipo 2!

Molto inusuali sono le scale a chiocciola che collegano i due piani interni. Devi sapere infatti che in tutti i castelli del mondo, le scale delle torri sono realizzate in senso orario, per facilitare la difesa in caso di attacco. Questo perché è molto più facile maneggiare una spada nel lato interno che vicino al muro.

Bene, in Castel del Monte le scale sono invece state costruite al contrario, ovvero in senso antiorario.

Altra curiosità molto interessante riguarda invece i servizi igienici. Se ci fai caso, troverai infatti delle piccole stenze in cui ci sono dei buchi nel pavimento. Si tratta molto semplicemente di antichi gabinetti, collegati ad un’installazione idraulica di origine orientale.

Insomma Castel del Monte è molto più di un castello in mezzo al nulla e i suoi misteri affascinano ancora oggi gli studiosi di tutto il mondo. Ma su questo castello c’è molto di più da scoprire!

Ti va di saperne un po’ di più?

Si parte!

Tour da prenotare online

Il misero di Castel del Monte

Castel del Monte è un edificio molto enigmatico e per capirlo un po’ meglio, bisogna che faccia qualche accenno alla sua storia. Non preoccuparti, nulla di troppo noioso o impegnativo.

Il castello fu fatto costruire nel XIII secolo da un uomo altrettanto misterioso ed interessante, Federico II di SveviaSorge su una collina, nella campagna di Andria in Puglia, in una posizione talmente isolata che dà l’impressione che il luogo sia stato scelto a caso, mentre in realtà ha un significato ben preciso.

Molti pensano che fosse una residenza di caccia, ma molto più probabilmente era un edificio di rappresentanza, che serviva al sovrano per mostrare la sua potenza. É infatti totalmente privo di difese ed ha una forma unica al mondo.

Qui inizia la seconda parte del mistero, il simbolismo particolarissimo di Castel del Monte.

Sappiamo che nel medioevo ogni cosa era regolata da precisi rimandi simbolici. In quell’epoca queste simbologie non erano affatto misteriose e chiunque era in grado di interpretarle perché parte della propria cultura.

Castel del Monte è quindi ricchissimo di queste simbologie ed in particolare ha una forma ottagonale, e su ogni angolo dell’ottagono è costruita una torre ottagonale.

Ma perché proprio la scelta del numero 8?

castel del monte ingresso

L’importanza del numero 8

Forse lo avrai già studiato su qualche altro testo, ma il numero 8 è particolarmente importante perché rappresenta, sin dall’antichità pagana, l’unione della terra e del cielo. É infatti costituito da due parti, una superiore ed una inferiore.

Inoltre, se spostiamo il numero in posizione orizzontale, otteniamo∞, il simbolo matematico dell’infinito.

Il numero 8 a Castel del Monte è presente praticamente ovunque. Otto sono i lati della pianta del Castello, otto le sale del piano terra e del primo piano e otto sono le imponenti torri, ovviamente a pianta ottagonale. Si ritiene che nel cortile interno fosse presente una vasca anch’essa ottagonale.

Oltre alla presenza così importante del numero 8, in Castel del Monte anche le proporzioni hanno un particolare significato simbolico.

Per lo studio delle proporzioni di Castel del Monte è stata usata la sezione aurea, un numero scoperto dai greci che ricorre in natura e risulta armonioso.

Ma c’è anche un attento studio per l’illuminazione!

La pianta del castello è stata infatti pensata in rapporto all’arco solare, tanto che i raggi del Sole colpiscono un certo punto della costruzione ai solstizi d’inverno e d’estate (dove guardano i due leoni sulla porta d’entrata).

Tutto questo ci fa pensare che Federico II di Svevia non era un sovrano qualunque, ma un intellettuale che conosceva bene l’astronomia e la cultura classica.

castel del monte dal basso

A cosa serviva il castello

Alcuni studiosi hanno teorizzato che Castel del Monte fosse il luogo dove Federico II accoglieva gli intellettuali dell’epoca, permettendogli di studiare e lavorare in tutta tranquillità.

La verità è che queste sono tutte supposizioni perché nessuno può dire con certezza quale fosse la sua funzione originaria.

Lo stesso sovrano scrisse un libro molto interessante, un vero manuale di caccia chiamato De ars venandi cum avibus, accompagnato da disegni e descrizioni che testimoniano un’attenta osservazione della realtà e degli animali, non cosi ovvia in epoca medievale.

Questo potrebbe far pensare che il castello servisse effettivamente come riserva di caccia o semplicemente un luogo in cui il sovrano si ritirava per riflettere, lontano dagli obblighi del suo rango.

alcune decorazioni all'interno del castello

Castel del Monte, un crocevia di mondi

La forma di Castel del Monte, che da lontano somiglia ad una corona, potrebbe richiamare il tema della regalità.

Una cosa che probabilmente ti sorprenderà sono invece i suoi interni, particolarmente spogli e privi di decorazioni… ma non è sempre stato così.

Un tempo il castello era infatti sfarzosamente decorato di marmi e stucchi. Ci sono inoltre molti rifacimenti al mondo arabo, dai camini ai gabinetti, poiché Federico II aveva in grande stima la cultura orientale e ne studiava la lingua assieme con le norme igieniche, ancora sconosciute ad Occidente.

Bisogna inoltre considerare che il regno di Federico II comprendeva la Germania come la Sicilia e che nelle sue vene scorreva il sangue normanno di sua madre, Costanza di Altavilla. In Italia meridionale si incontravano genti da tutto il mediterraneo e i contatti con il nord Europa e con la cultura arabadovevano essere molto intensi sotto il suo regno.

Testimoniano questo incontro di culture le volte gotiche a crociera sotto cui sorgono camini a cono tipicamente arabi.

Tutto questo fa di Castel del Monte un gioiello in mezzo al nulla,  ancora oggi oggetto di studi dopo tutti questi secoli.

Io ne sono rimasta entusiasta essendo appassionata di arte medievale, ma credo che eserciti il suo fascino su chiunque: le pietre di volta, i cornicioni, le sculture all’entrata, tutto è imponente ed armonioso.

Avete notato che c’é proprio questo castello sulle monete da 1 centesimo?

l'apertura ottagonale all'interno del cortile

Come arrivare a Castel del Monte

Come ti dicevo all’inizio, Castel del monte si trova nella campagna pugliese, ed in particolare nel comune di Andria.

Il castello è facilmente raggiungibile in auto. Dovrai percorrere l’autostrada fino ad Andria e poi seguire la statale 170. Non preoccuparti perché il percorso é ben segnalato da cartelli molto frequenti. Qualche chilometro prima di arrivare troverai un parcheggio in cui sarai obbligato a lasciare il tuo mezzo per proseguire a piedi o tramite una navetta messe a disposizione gratuitamente.

Se invece desideri raggiungere Castel del Monte con i mezzi pubblici, la città più vicina è Bari, da cui potrai prendere il treno o l’autobus fino ad Andria per poi proseguire con un altro autobus che ti porterà direttamente su questa collina.

Fai attenzione però, perché il bus da Andria a Castel del Monte è disponibile solo da aprile ad ottobre.

Come visitare Castel del Monte

Nonostante il servizio di navetta non sia disponibile nella stagione invernale, il castello è aperto e visitabile tutto l’anno. L’unica differenza sono gli orari di apertura: dalle 9:00 alle 18:30 da ottobre a marzo e dalle 10.45-19.45 da aprile alla fine di settembre.

Non ho trovato biglietterie online disponibili quindi potrai acquistare il ticket d’ingresso direttamente alla biglietteria che si trova all’interno del castello. Il costo del biglietto per Castel del Monte è di 10€ mentre la tariffa ridotta è di 3,50.

Ah, ti consiglio di prendere almeno l’audioguida per apprezzare al meglio la storia di questo antico maniero e scoprire tutti i segreti.

foto castel del monte

Hai bisogno d’aiuto?

Stai programmando di visitare Castel del Monte e hai bisogno di qualche altro consiglio?

Se stai cercando un hotel a qui vicino, vuoi prenotare alcune attività o biglietti, scrivimi pure nei commenti il budget che hai a disposizione e le date a cui sei interessato.

Ti aiuterò gratuitamente a trovare le soluzioni più adatte alle tue esigenze.

Elisa

Elisa

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi. Foto scattate con Panasonic GH5

Lascia un commento