Ti trovi in viaggio a Madrid e vorresti visitare il museo Reina Sofia? Vuoi sapere se ne vale la pena e se ci sono delle opere importanti da conoscere?

Se sei un appassionato di arte contemporanea questo è proprio il museo che fa per te.

Ora ti racconto cosa vedere!

reina sofia

Il museo Reina Sofia a Madrid

Il Reina Sofia è uno dei più importanti musei di Madrid ed è completamente dedicato all’arte contemporanea così come il Cento Pompidou di Parigi.

Il museo d’arte contemporanea di Madrid fu allestito tra gli anni ’80 e ’90 e inaugurato nel 1992 all’interno di un ospedale settecentesco. La struttura è stata ovviamente adeguata alla nuova funzione espositiva e dotata di ascensori in vetro modernissimi che rendono molto bello l’accostamento antico/moderno.

Il museo Reina Sofia ospita tantissimi capolavori dal ‘700 ad oggi, tra cui spicca l’enorme ed incredibile Guernica” di Picasso.

Ma non finisce qui!

Infatti al Reina Sofia di Madrid sono conservate anche molte importanti opere di autori del calibro di Dali, Gris, Miro, Warhol, Bacon e molti altri.

Vuoi saperne di più?

Picabia, "Totalisateur" reina sofia

Picabia, “Totalisateur”

Guernica di Picasso al Reina Sofia di Madrid

La Guernica di Picasso è una delle tele più grandi che abbia mai visto.

Quest’enorme opera di 3.50 metri per 7.75,  da sola occupa tutta la sala 6 del museo Reina Sofia: fu realizzata dal grande artista spagnolo in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi, dove fu chiamato a rappresentare il suo Paese.

Ma cosa rappresenta la Guernica?

Questo quadro è un manifesto politico e sociale contro la guerra, contro i regimi fascisti oltre che un grido disperato dell’umanità: ricorda il bombardamento della città di Guernica ad opera dei nazisti nel 1937. I bombardamenti aerei non si erano ancora mai visti e quest’evento suscitò moltissimo scalpore anche perché la città non era in zona di guerra. Tra i morti si contarono soprattutto donne e bambini.

Nel rappresentare la tragedia del bombardamento di Guernica, Picasso decise di utilizzare soltanto tinte scure, neri e grigi. I personaggi sono scomposti, disperati urlanti. Persino gli animali, come il toro ed il cavallo, sono agonizzanti.

Fuoco, palazzi distrutti, violenza, furore e paura, tutto questo ti verrà trasmesso con una potenza incredibile guardando la Guernica di Picasso.

In mezzo a tutta queste atrocità, l’artista non dimentica di lasciare un messaggio di speranza: se fai attenzione potrai scorgere un fiore che nasce da una spada spezzata. L’augurio di Picasso per il futuro.

guernica_bw

(l’immagine di Guernica è stata presa in rete poiché non si potevano scattare fotografie).

Cosa vedere al Reina Sofia oltre Picasso

Ma non c’è solo Picasso: al Reina Sofia sono conservati capolavori di autori del calibro di Dali (ragazza alla finestra“, “El gran Masturbador” , “l’enigma di Hitler” e “Angelus” tra gli altri), Gris, Miro (“Lumaca, Donna, Fiore, Stella“), Warhol, Picabia (“Totalisateur“) e Man Ray (“metronomo”)

Mentre passeggi per le sale, potrai notare che il Reina Sofia è stato organizzato in tre grandi sezioni:

  • “1900-1945. L’irruzione del XX secolo: utopie e conflitti”
  • “1945-1968. La guerra è finita? Arte per un mondo diviso”
  • “1962-1982. Dalla rivolta alla post-modernità”.

Interessanti le molte immagini satiriche contro il regime fascista di Franco e quelle risalenti alla storia più recente come “deformazione professionale” di Equipo Cronica (gruppo di artisti di cui fecero parte Solbes e Valdés).

É molto belle vedere come l’arte sia ancora in grado di far riflettere e lanciare messaggi ai popoli.

reina sofia satira contro il fascismo

Informazioni pratiche sul Reina Sofia di Madrid

Il biglietto d’ingresso al Reina Sofia costa 6 euro ma il sabato dalle 14,30 fino alle 21,00 e la domenica dalle 10,00 alle 14,30 si entra gratuitamente.

Dali "el gran masturbador" Reina sofia
Dali “el gran masturbador”

Commenti sul Reina Sofia

Personalmente ho trovato il museo un po’ dispersivo, sia per la grandezza dell’edificio sia per la disposizione delle sale. Tu che impressione hai avuto?

Fammelo sapere qui sotto nei commenti!

Man Ray "Metronomo" Reina sofia

Equipo Cronica "deformazione professionale" Reina Sofia
Equipo Cronica “deformazione professionale”

Lascia una commento

Ciao, io sono Elisa! Sono una storica dell’arte e travel blogger. Ho uno spirito nomade e adoro viaggiare per scoprire posti nuovi, scrivere e vivere nuove esperienze! Dal 2012 ho creato arttrip.it per condividere le mie esperienze di viaggio con tutti voi.

Comments are closed.

Pin It